Turno numero 13 per il campionato di Serie C Silver, con le formazioni ofantine alle prese con impegni molto difficili, da cui bisogna trarne vantaggio a seconda degli stati d’animo. L’Allianz Udas, dopo la vittoria nel derby di domenica scorsa contro l’Olimpica Basket, è attesa ad un delicato confronto interno al Pala “Di Leo” (domani pomeriggio alle 18) contro la JuveTrani di coach Carolillo e dell’ex direttore sportivo biancazzurro Carlo Mancini. Gli ospiti, con 16 punti in classifica e reduci dal successo netto contro Monopoli per 89-58, puntano sulla solidità di De La Cruz e Loreto per cercare di scardinare la coppia d’attacco americana Voss-Malat. Apprensione in settimana per il pivot udassino, che aveva sentito una fitta alla gamba sinistra al termine del primo tempo del derby: Voss è stato sottoposto a cure fisioterapiche, ed unitamente a capitan Serazzi sarà disponibile, così come ha confermato al nostro giornale il preparatore atletico Camillo Speranteo, che ne ha seguito passo dopo passo l’evoluzione. Per Luigi Marinelli, coach dell’Allianz Udas: «La Juvetrani è una squadra abbastanza lunga, capace di poter creare difficoltà con un mix fra veterani e giovani di assoluto livello, speriamo di portare a casa un altro importante risultato. Il derby di sei giorni fa è stato molto intenso ed equilibrato, con una prima parte in cui loro sono stati sempre vicini a noi. Anche quando abbiamo avuto un momento di calo, siamo stati bravi a non mollare ed a restare uniti». Arbitri dell’incontro Conterosito (Matera) e Crudele (San Severo).

Per l’Olimpica Basket, arriva una interessante trasferta contro la seconda in graduatoria Bisanum Vieste: i gialloblu di Giovanni Gesmundo, archiviato il derby da cui sono usciti a testa alta, sfidano un avversario (oggi pomeriggio alle 18.15 all’Omnisport) che va a gonfie vele. Il pronostico è a favore dei padroni di casa garganici, che puntano all’undicesimo successo, in una prima parte di stagione assolutamente perfetta: il duo Neal-Williams, con l’apporto di Fratini in cabina di regia, può davvero far male. Ne è consapevole l’allenatore degli ofantini: «Sappiamo bene cosa ci aspetta: abbiamo lasciato alle spalle un derby in cui per la prima parte e metà della seconda abbiamo giocato a buoni livelli, nell’ultimo tempo ci siamo disuniti. Siamo una squadra che deve saper lavorare su questo, e cercheremo di migliorarci partita dopo partita». A dirigere il confronto saranno Donato Paradiso ed Angelo Paradiso di Santeramo in Colle.

CONDIVIDI