Giornata di campionato in cui per le formazioni ofantine si registrano una vittoria ed una sconfitta, sia pur con diverse connotazioni da approfondire. Importante successo per l’Allianz Udas: i ragazzi guidati da Luigi Marinelli hanno battuto 98-84 la Juve Trani dell’ex direttore sportivo Carlo Mancini e di coach Scoccimarro. Partenza al piccolo trotto da entrambe le parti, eppure i biancazzurri ci mettono un po’ per cominciare a giocare come sanno: di contro, gli ospiti alla vigilia indicati come squadra da temere, inaspettatamente appaiono più fragili di quanto preventivato. Il primo quarto si chiude con i padroni di casa avanti 23-20; nel secondo periodo l’Udas mette il turbo: da Marchetti a Triglione, passando per Cipri, il duo Voss-Malat e capitan Serazzi, gli udassini cominciano a dare spettacolo. Precisi sia in difesa che in attacco, ma anche nei rimbalzi c’è un netto miglioramento, visto che nelle precedenti sfide era stato uno dei punti da limare con cura. Trani in totale crisi cerca nel tiro da tre con Di Loreto e Mazzilli di restare in scia, all’intervallo lungo il distacco è di 12 punti, Allianz 45-Trani 33. In apertura del secondo tempo, Malat trascina i biancazzurri, sale in cattedra Davide Cipri ed un Falcone in serata di grazia contiene gli sterili attacchi ospiti, che alzano bandiera bianca troppo presto e cedono sino alla sirena finale, sancendo la conquista dei due punti e l’aggancio proprio alla JuveTrani. Poco tempo per riposare: si torna in campo già domani, con l’insidiosa trasferta a Castellaneta, vittorioso a Monopoli per 59-72.

L’Olimpica Basket esce a testa alta contro la seconda in classifica Bisanum Vieste: i gialloblu allenati da Giovanni Gesmundo subiscono un 82-69 da una formazione che, per la verità, nella prima parte del match non è sembrata schiacciasassi. Difatti gli ofantini hanno dato prova di grande compattezza, riuscendo persino a chiudere in vantaggio il primo tempo per 28-33; poi al rientro in campo, i garganici migliorano sul piano del gioco soprattutto con Neal e Williams, ma Walker, De Giorgio e Teofilo (che piano piano comincia ad entrare negli schemi) danno una prova di grande impegno. Contro una delle squadre candidate per la vittoria finale la distanza la si vede, ed in ogni caso si esce a testa altissima da un confronto che, seppur terminato in maniera negativa, ha dato qualche elemento positivo di miglioramento e di tenuta nei confronti degli avversari. Adesso ci si prepara ad un paio di intensi allenamenti, in vista del derby di Capitanata domani sera al Pala “Dileo” contro la Diamond Fg, che ha fermato la corazzata Nardò 84-74.

CLASSIFICA ALLA TREDICESIMA GIORNATA

Nuova Pallacanestro Nardò, Sunshine Bk Vieste 22; Diamond Foggia 20; Libertas Altamura, Webbin Angel Manfredonia 18; Allianz Udas Cerignola, JuveTrani 16; Valentino Castellaneta 14; Olimpica Bk Cerignola, Adria Bari 12; Cestistica Ostuni 10; Virtus Ruvo di Puglia, Action Now! Monopoli 8; Bk Fasano 6; New Basket Lecce 4; Invicta Brindisi 2; Francavilla 0.

CONDIVIDI