E’ stato consegnato venerdì 4 dicembre, presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale “Tatarella”, un televisore. Il tutto è avvenuto in relazione ad una raccolta fondi in occasione di una “Partita del Cuore”, svoltasi lo scorso 7 novembre, organizzata dall’Avis Cerignola insieme all’Associazione Nazionale Carabinieri ed alla Fidas Zapponeta. Presenti alla donazione i responsabili delle tre associazioni: Cicolella (Avis), Fortarezza (Ass.Naz.Carabinieri) e la Fidas Zapponeta, con un proprio rappresentante. Hanno partecipato anche il personale del centro diretto dal dottor Di Stefano ed il Direttore Sanitario dell’ospedale Rocco Dalessandro, il quale si è soffermato con i vari responsabili, che hanno strappato una promessa di poter donare sangue, non solo per Cerignola ma anche da Zapponeta per poter salvare più di una vita. A margine della consegna della tv, abbiamo posto una domanda sulla Stanza Rosa, che usufruirà di un’altra sistemazione all’interno del nosocomio e della ristrutturazione del servizio di Pronto Soccorso: «La Stanza Rosa è stata temporaneamente spostata, non chiusa: non capisco come mai filtrino a volte notizie prive di fondamento -afferma Dalessandro-. Il direttore generale dell’Asl ha disposto un’ampliamento dei locali del pronto soccorso recentemente ristrutturato, e parlerei di una annessione dei nuovi locali a quelli già esistenti, che riguardano anche il 118».

CONDIVIDI