Dopo aver sudato le proverbiali sette camicie la forte squadra foggiana porta a casa i due punti dal Paladileo. L’Olimpica ha combattuto alla pari per quasi tutta la gara che ha offerto al numeroso pubblico un bellissimo spettacolo. I gialloblu giocano ormai da un mese e mezzo senza play titolare (ma ormai Romano è in fase di rientro) anche se l’innesto di Teofilo ha sicuramente alzato il tasso tecnico della squadra. Foggia veniva dalla splendida prestazione contro Nardò e a Cerignola ha confermato di essere squadra tosta e convinta dei propri mezzi, quella convinzione invece, che non è ancora patrimonio dei ragazzi allenati da Gesmundo. Ciò nonostante i cerignolani non hanno mai mollato nemmeno sotto di dieci e portando la gara a 28 secondo dalla fine con la palla del potenziale pareggio in mano, palla malauguratamente sciupata da Teofilo (in realtà autore di una grande prestazione sotto tutti i punti di vista). Da segnalare il debutto in prima squadra di Francesco Torlontano (del 2000) promettente atleta del vivaio Olimpica che tanto sta puntando sul consolidamento delle giovanili. Pazienza, in casa Olimpica si continua a lavorare fiduciosi e consapevoli che non esistono altre ricette se non quella del lavoro in palestra. Domenica si va a Manfredonia in un’altra gara con altissimo livello di difficoltà e ci si preparerà per questo. Intanto le giovanili non sbagliano un colpo otto vittorie su otto gare disputate l’ultima ieri a Torremaggiore vinta dall’under 14 94 a 42.

Olimpica fertech ecolav 72 diamond foggia 77

Teofilo 19, Barreiro 11, Spud Walker 18, Bacchini 10, Okon 8, Altamura 6, Vuovolo, De Giorgio, Torlontano, Colapietro.

CONDIVIDI