Il Gruppo Consiliare di Maggioranza “Capitanata Democratica”, nasce su impulso di 5 consiglieri comunali, eletti in diverse liste della coalizione del Cambiamento, a sostegno del gruppo di maggioranza, ed è composto da Teresa LAPICCIRELLA (individuata quale Capogruppo), Pasquale FRISANI (Vice Capogruppo), Antonio BONAVITA, Samuele CIOFFI e Rino PEZZANO. Capitanata Democratica nasce, innanzitutto, dall’esigenza di attivarsi per “raddrizzare” il cammino, rispetto a questi primi sei mesi di Governo dell’amministrazione Metta, nonché per guidare l’azione politica rendendola più in sintonia con il Programma presentato in campagna elettorale; rispetto al quale ciascuno dei componenti del neonato gruppo ha ottenuto consensi.

L’esigenza è di interpretare le istanze della Cittadinanza in maniera aderente al Programma Politico, nonché di incrementare il dialogo e la collaborazione tra l’Amministrazione e i Cittadini. L’aspettativa nei nostri confronti è talmente alta da imporre maggiore attenzione da parte di chi gestisce la Cosa Pubblica. Il Gruppo, fortemente orientato al territorio, si prefigge di interpretare e convogliare l’evoluzione del consenso popolare verso una forma di politica più concreta, coerente e meno arroccata sulle posizioni che l’Amministrazione ha assunto negli ultimi mesi.

“Capitanata Democratica” ha l’obiettivo di inserirsi all’interno di uno scenario più vasto, quale quello Provinciale, per affrontare, da protagonisti, le grandi sfide che vedono Cerignola fortemente interessata e capace di poter dire la sua anche a livello extra-cittadino. All’interno di una rete di amministratori provinciali, provenienti da Liste Civiche, si affronteranno le attuali e stringenti problematiche quali la Sanità, in particolare la situazione in cui versa l’ospedale G. Tatarella, la Sicurezza, la Stazione Ferroviaria, lo stato delle strade provinciali, l’aeroporto Gino Lisa di Foggia, etc. Fermi nell’azione politica ci si prefigge di essere l’ossatura della maggioranza per svolgere l’importante funzione di raccordo tra le esigenze dei Cittadini e la complessa macchina amministrativa.

  • mimmo

    Adesso dopo un tot di mesi si sta verificando tutta l’ipocrisia di questa maggioranza per tutto quello detto in campagna elettorale e anche negli anni precedenti. Da parte di molti “CICOGNINI”, ricordiamo denunce video, da palchi ecc., dove rilevavano le tante carenze amministrative dei sindaci di allora: mal funzionamento del depuratore con riprese video (e adesso è come prima); insicurezza nelle strade comunali per l’alta velocità (e adesso è peggio di prima); termovalorizzatore mercegagli (e sta ancora lì in funzione); incompetenza degli amministratori ovvero assessori comunali ( e gli attuali sono come tutti gli altri precedenti se non alcuni casi peggio); trasparenza amministrativa ( male come prima); cumuli di calcinacci ed immondizia varia accumulata nelle strade di periferia; prostituzione quasi sotto casa; abusivismo di ogni tipo ( e si continua uguale); importante: vi sono degli alberi nel paese che sono cresciuti molto in altezza e larghezza e sono pericolosissimi soprattutto quando c’è vento, vedasi i platani ( e anche quì come prima); controlli nei parchi e villa comunale (come prima) ecc ecc. DOV’è IL CAMBIAMENTO? preferisco non aggiungere altro. Non è la mia una volontà di far polemica o discriminare ma spero da cittadino di questo comune che si possa migliorare qualche cosa. credo che non stiamo neanche questa volta sulla giusta strada. Il sindaco deve essere serio e onesto; la squadra che ha è nulla, incompetente, senza esperienza politica e soprattutto amministrativa e istituzionale.
    COME SI POSSA AMMINISTRARE CON AMMINISTRATORI INCARICATI SENZA CHE ABBIANO ESPERIENZA AMMINISTRATIVA, ISTITUZIONALE ALLARGATA, CONTABILE E DI BILANCIO? anche questa volta il fallimento è servito in tavola dei cerignolani dal sig. metta

    • cardino

      caro mimmo “cambiamento” significava cambiare le carte in tavola ogni volta che venivano messi di fronte alle difficoltà,cambiare la destinazione degli stipendi da quelli di prima a quelli di adesso,cambiare la vita dei cittadini dalla padella nella brace e mascherare tutto ciò con tanti bei sorrisi.

  • Cicognino doc.

    Cicognini si nasce e si muore. Non certo la sig. lTeresa è il sig. Frisani possono definirsi tali. I proverbi sono la sagezza dei popoli: amici finti e traditori compagni. Sindaco ? Tutti e cinque.

  • povero a noi

    raddrizzare il cammino????? ahahahahahahhahahahahaahahhahahahahahahahahahaha bella questa ahahahhahahahahahahahahahahhaha mo muoio dalle risate ahahhahahahahahahaah

    • Gerardo

      Credo che questo Sindaco abbia dimostrato di non essere all’altezza di amministrare questa Città. Occorre una figura nuova che voglia veramente bene a questa Città e che non metta in risalto i guasti che hanno fatto gli altri ma che sappia realizzare quello che Cerignola e i suoi cittadini meritano

    • Onesto

      Il quintetto cetra dve raddrizzare il cammino. Bellissima questa barzelletta . Mettiamola sui social. Hahahaha