Una giornata di campionato, la numero 15, particolarmente interessante per le formazioni ofantine, a caccia di conferme da una parte e voglia di riscatto dall’altra. Per l’Allianz Udas impegno casalingo oggi pomeriggio al Pala “Dileo” alle 18 contro la Libertas Altamura: la squadra di mister Laterza, reduce dal successo contro Monopoli per 91-62, affronta il primo di tre impegni di fuoco, per cercare di mantenere una situazione di classifica assolutamente tranquilla, con voglia in ogni caso di far bene. Da temere moltissimo la coppia Barozzi-Radovic, molto capace in attacco ed insidiosa al pari del duo americano Voss-Malat, che sta facendo invece sognare il popolo biancazzurro. Ma come capitato anche nell’infrasettimanale di Castellaneta, coach Marinelli continua a mantenere i piedi per terra e dice: «Finalmente stiamo giocando con maturità: avevo chiesto questo ai miei ragazzi, perché solitamente prendevamo vantaggio nelle altre partite, ma poi ci facevamo recuperare. La scorsa è stata la terza partita in cui andiamo avanti e riusciamo a tenere gli avversari dietro, quindi finalmente riusciamo a crescere da questo punto di vista». Arbitri del confronto Soldano di Trani e Russo Di Taranto.

Per l’Olimpica Basket arriva domenica una interessante trasferta a Manfredonia contro la Webbin: i gialloblu di Giovanni Gesmundo, dopo la beffa finale subita a 28 secondi dal termine ad opera della Diamond Fg che ha consentito ai dauni di portare a casa i due punti, sono giunti al momento di fare quadrato ed invertire la rotta. Allenamenti quasi a ranghi completi e di certo l’Olimpica vista in campo, a giudizio di Mike Altamura, non è da zone della classifica al limite dei playoff: «Noi dovremmo essere fra il terzo ed il sesto posto -sostiene-: i risultati non sono quelli sperati, e la classifica purtroppo è questa. Dobbiamo fare quadrato, bisogna essere consapevoli di essere bravi, ma manca un qualcosa in più a livello psicologico. Se capiamo di essere forti dentro noi stessi, non ce ne sarà per nessuno: sarà un finale di girone di andata intenso ed a Manfredonia ce la giocheremo fino all’ultima palla». Dirigeranno la gara, alle ore 19, Volgarino (Castellana Grotte) e Ferrari (Cellamare).

CONDIVIDI