L’Iposea Udas Volley si aggiudica il derby con la Volley Capitanata per tre set a zero (20-25/25-27/15-25), ottiene la settima vittoria consecutiva e consolida la seconda posizione in classifica. Al “PalaPreziuso” di Foggia, i tecnici cerignolani Leo Castellaneta e Roberto Ferraro confermano il sestetto delle precedenti giornate. La diagonale formata dal palleggiatore Leone e dall’opposto Toma, i centrali Mancini e Mitidieri, i laterali Durante e Garofalo e il libero Bisci. I padroni di casa, allenati da Pino Tauro, scendono in campo con Marcone in regia, Nitti opposto, Maccione e Porro al centro, gli schiacciatori De Martino e La Rosa e il libero Pellegrino. La partita è scoppiettante fin dalle prime battute. Le due squadre lottano su ogni pallone, si viaggia punto a punto e con continui ribaltamenti di fronte. L’equilibrio si spezza dopo il secondo time-out tecnico, quando Toma e compagni creano il solco decisivo. Sul 18 a 15 per l’Iposea Udas, l’allenatore foggiano è costretto a cambiare il palleggiatore Marcone per infortunio (sospetta frattura della caviglia, si teme uno stop lungo per lui). Dopo lo stop, la squadra cerignolana riesce a mantenere agevolmente il vantaggio e a portare a casa il primo set.

Nel secondo parziale, i padroni di casa tentano il tutto per tutto per rientrare in gara e partono in maniera decisa. L’Iposea Udas riesce a restare in scia e a rispondere con determinazione agli attacchi foggiani. La partita ora è molto intensa, aumentano i decibel anche tra il pubblico, con le due tifoserie (tanti anche i supporter giunti da Cerignola) protagoniste di uno spettacolo nello spettacolo. La squadra cerignolana ha la forza di annullare ben tre set point e di aggiudicarsi il secondo parziale ai vantaggi. L’equilibrio regna anche all’inizio del terzo periodo. L’Iposea Udas gioca con grande attenzione e concentrazione: gli scambi si allungano, c’è bisogno di più attacchi per conquistare il punto. I padroni di casa si disuniscono, iniziano a dare segnali di nervosismo, tanto che il primo arbitro è costretto ad estrarre il cartellino rosso per calmare gli animi. La squadra cerignolana nel finale allunga in maniera decisiva e conquistare anche il terzo parziale, quello decisivo per la vittoria finale.

«Oggi abbiamo disputato una gran partita – afferma Castellaneta a fine gara -. Sono molto contento per la vittoria nel derby e per l’ottimo lavoro svolto dal punto di vista tattico, sia in battuta che nelle scelte a muro. Sono soddisfatto – continua il tecnico cerignolano – anche della reazione dimostrata in alcuni frangenti di difficoltà, segno che questa squadra non molla mai». Prima della sosta natalizia l’Iposea Udas Volley giocherà tra le mura amiche del “Pala Di Leo” contro Gap Volley Acquarica Taviano. «Ogni partita è una battaglia e non molla nessuno – spiega lo schiacciatore Riccardo Garofalo – e lo stesso sarà la prossima settimana. Il nostro compito è allenarci bene, preparare al meglio la gara e scendere in campo per cercare sempre la vittoria». La gara valida per la decima giornata di andata del girone G del campionato nazionale di serie B2 maschile è in programma domenica prossima 20 dicembre alle ore 18.

CONDIVIDI