Con la presente il gruppo consiliare “Capitanata Democratica” procede a formale richiesta di inserimento nell’ordine del giorno della prossima seduta del Consiglio comunale della discussione riguardante l’Ospedale di Cerignola. Con l’entrata in vigore il 25 Novembre 2015 della legge 161/2014 (legge europea 2013-bis) il cui articolo 14 abroga due norme derogatorie della direttiva comunitaria in tema di orari e riposi e con l’attuazione del decreto 2 Aprile 2015 n°70 recante la definizione degli Standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera, la Regione Puglia deve garantire i servizi attraverso una più efficiente allocazione delle risorse umane, prevedendo appositi processi di riorganizzazione e razionalizzazione delle strutture e dei servizi dei propri enti sanitari.

Se si considerano le già ridotte dotazioni organiche dell’Ospedale “G.Tatarella”, in debito da troppo tempo di alcune, fondamentali figure professionali (vedi gli anestesisti) – carenza che si riflette sulla minor possibilità di interventi chirurgici in elezione e sulle liste di attesa, chilometriche – a causa di un Servizio Sanitario Nazionale che ha visto diminuire drammaticamente le risorse economiche a disposizione e dal persistere del blocco del turn-over, l’attuazione delle direttive europee ed il conseguente riordino della rete ospedaliera della Regione Puglia producono il concreto rischio che il nostro Ospedale possa trovarsi a breve nelle condizioni di non poter più assicurare una adeguata assistenza ai cittadini attese le paventate chiusura e/o accorpamento dei reparti. Uno scenario allarmante che impone la più ampia e partecipata discussione in Consiglio comunale al fine di stilare un documento condiviso tra le varie forze di Governo da portare all’attenzione delle istituzioni provinciali e regionali.

La seduta si renderebbe tanto più proficua se il sindaco, avv. Franco Metta, in qualità di prima autorità sanitaria del territorio, ravvisasse la necessità di allargare la seduta di consiglio alla partecipazione dei due organi deputati a fornire chiarimenti, il direttore generale della Asl FG, dr. Vito Piazzolla, ed il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

  • onest

    I due organi deputati mo stan aspett a vooooo. Bla bla bla bast ca decet !!!!!!!