Ultimo turno dell’anno solare nel volley, con le nostre formazioni equamente impegnate tra casa e trasferta nei rispettivi campionati. Nel decimo turno di B2 femminile, la Cav Libera Virtus (domani, ore 18) sosterrà l’intricata trasferta a Benevento, contro l’Accademia: le ofantine, che si sono riprese la seconda posizione con la vittoria 3-0 sul Montescaglioso di domenica scorsa, vogliono chiudere positivamente il 2015, in attesa di un nuovo anno che si aprirà col botto, con lo scontro diretto ad Altino, capolista del girone H. Il sestetto allenato da Michele Drago è atteso da una prova non semplice, poiché le prossime avversarie hanno conquistato in casa tutti i 9 punti fin qui racimolati: il pala “Parente” è il punto di forza delle sannite, ma non solo. L’organico a disposizione di coach Ruscello è molto giovane ed assai promettente e, sicuramente, gli sta stretto l’attuale nono posto in classifica: ad elementi più esperti quali Varricchio, Ferrone e De Cristofaro, sono state affiancate giocatrici dal futuro interessante come Postiglione, Dell’Ermo o Lanza. Nessuna defezione nella Libera Virtus, a parte la sfortunata Fantinel, che secondo indiscrezioni potrebbe aver terminato anticipatamente il campionato a causa dell’infortunio riportato lo scorso ottobre. Le gialloblu avranno bisogno di una prestazione di grande attenzione e sostanza, dove tutto dovrà girare per il meglio, dalla regia di Altomonte alle difese di Tribuzio, alla produttività in attacco di Carlozzi e Martilotti.

Sarà in campo domenica invece, al pala “Dileo” alle 18, l’Iposea Udas: avversario di turno il Gapvolley Acquarica Taviano, relegato nei bassifondi della graduatoria. Il team di Castellaneta e Ferraro sta vivendo un momento di forma stellare, contraddistinto da ben sette vittorie consecutive ed una sempre più solida seconda piazza a quota 22 punti; i biancazzurri sono reduci dallo straordinario derby vinto in casa del Volley Capitanata, uno 0-3 limpido ed indiscutibile che conferma l’elevata levatura della rosa cerignolana. Una buona difesa guidata dal libero Bisci ed una prima linea fruttuosa con Toma, Durante e Mitidieri assistiti dall’impeccabile Leone: questa la ricetta dell’Iposea, a cui non mancano certo anche le alternative in panchina. Il Gapvolley Acquarica Taviano non sembra essere l’ostacolo giusto per frenare la corsa udassina: terzultimo con 7 punti ed affermazione contro Gioia del Colle nell’ultima uscita, ma all’apparenza inferiore tecnicamente.

In serie D si è giunti all’ottava e penultima giornata del girone d’andata: Fmi Shop Pallavolo Cerignola in trasferta e Dilillo Libera Virtus impegnata fra le mura amiche. Le ragazze di Michele Valentino saranno ospiti della Tecnoswitch New Volley Ruvo, a sua volta giustiziera della Dilillo una settimana fa: percorso finora netto per le fucsia, con 21 punti e +5 sulle inseguitrici, un solo set perso e certezza matematica del primo posto a metà stagione ad un passo. Tuttavia, la Fmi dovrà fare i conti con una infermeria piuttosto affollata: saranno assenti domenica (ore 18.30) Mastrototaro, Sisto, Rubino e con l’alzatrice Ancora in forse. La Dilillo invece, attualmente fanalino di coda con 2 punti, affronta la New Axia Volley Barletta con intenzioni di riscatto, in relazione alla brutta sconfitta 0-3 con le murgiane: le giovani promesse virtussine non devono perdere contatto con le concorrenti per la salvezza, in una ottica playout ancora da decifrare. L’incrocio con le barlettane, tre lunghezze più avanti, potrebbe essere un punto di ripartenza dopo aver conquistato la prima vittoria nel torneo quindici giorni fa a Molfetta.