Termina a reti inviolate la sfida tra Audace Cerignola e Sporting Ordona, nella quindicesima ed ultima giornata di andata del campionato di Promozione: non basta agli ofantini un secondo tempo a senso unico, con due rigori falliti, per avere ragione della quarta forza del torneo. Alla lista degli indisponibili (Matera, Morra, Lasalandra) si aggiunge Russo: Gallo schiera Angelo Colucci a destra in difesa, Monopoli esterno alto sulla stessa fascia e confermando il tridente Giuseppe Grieco-Dipasquale-Flavio Amoruso. I padroni di casa iniziano un po’ contratti, così sono dell’Ordona le prime azioni pericolose: al 14′ un tiro di Ciccone su discesa di Montemorra è deviato in angolo, dalla seguente battuta dalla bandierina la traversa salva Marinaro, sul colpo di testa di Cicolella. Il 4-4-2 degli ospiti impedisce il solito gioco lineare e con sovrapposizioni dell’Audace, anche a causa di un pressing abbastanza spinto: malgrado ciò, un ottimo spunto di Giuseppe Grieco sulla sinistra è concluso da Monopoli, la cui botta secca è deviata in corner da Cicolella, appostato nei pressi del palo. Proprio Grieco deve abbandonare il campo per un infortunio al ginocchio destro (sospetta distorsione), subita in un contrasto: al suo posto il fratello Gabriele. Cicolella cinque minuti più tardi commette una leggerezza sulla quale si avventa ancora Monopoli, ma l’altro centrale Monaco salva sulla linea. L’ex Piscopo si fa vedere su una punizione dalla distanza non trattenuta da Marinaro, il portiere poi riesce a tornare in possesso della sfera, per l’ultima nota di cronaca del primo tempo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La ripresa si apre con un debole tiro al volo di Dipasquale su invito di Angelo Colucci, poi al 51′ Costa viene espulso per doppia ammonizione, con lo Sporting in dieci uomini. Sembra il momento di svolta del match, ed infatti (55′) Schiavone con la specialità della casa -doppio passo in area- è atterrato da Piscopo ed il sig.Doronzo concede la massima punizione; Dipasquale sceglie la forza non angolando a dovere, Stango intuisce la direzione e respinge. Il portiere compie un autentico miracolo sulla splendida iniziativa di Flavio Amoruso, che esalta i riflessi del numero uno ex Reali Siti. Poco dopo, il rosso a Gabriele Grieco e sempre per doppio giallo, ristabilisce la parità numerica: il Cerignola continua a spingere e vede annullarsi su segnalazione del secondo assistente una rete di Monopoli, realizzata irregolarmente. Sebastiano Colucci (fallo di Barberio) conquista un secondo penalty al 72′: dal dischetto si presenta stavolta Flavio Amoruso che indirizza verso il sette, la palla incoccia la parte bassa della traversa e torna in campo, vanificando anche questa opportunità. D’Introno dall’altra parte fa reparto da solo in attacco, l’Ordona non punge eppure è insidioso sulle ripartenze: la capolista prova a cingere d’assedio gli avversari, una inzuccata di Ciano è alzata in angolo da Stango, solo che la grande generosità ofantina non trova frutti. Nel terzo dei cinque minuti di recupero, una punizione di Ciccone provoca brividi a tutto il pubblico, con la battuta non lontana dall’incrocio dei pali. Lo Sporting è la prima formazione ad uscire imbattuta dal “Monterisi”: all’Audace resta un po’ l’amaro in bocca per non aver concretizzato quanto prodotto, anche se alleviato dal rassicurante vantaggio in vetta. Il campionato si ferma per le festività natalizie, ma il 3 gennaio si torna in campo, nell’ostica trasferta a San Marco.

AUDACE CERIGNOLA-SPORTING ORDONA 0-0

Audace Cerignola: Marinaro, Colucci A., Colucci S., Ciano, Colangione, Schiavone, Monopoli, Amoruso D., Dipasquale, Grieco Giuseppe (27′ Grieco Gabriele), Amoruso F.. A disposizione: Vurchio, Grimaldi, Borrelli, Conte, Merafina, Pellegrino. Allenatore: Massimo Gallo.

Sporting Ordona: Stango, Barberio, Montemorra, Costa, Monaco, Cicolella, Piscopo (88′ De Rosa), Bruno (61′ Russo), D’Introno, Ciccone, Balletta (84′ Alari). A disposizione: Saracino, Pepe, Raffaele. Allenatore: Matteo Zito (squalificato).

Ammoniti: Schiavone, Monopoli, Amoruso D., Grieco Gabriele (AC); Costa, D’Introno, Balletta (SO). Espulsi: al 51′ Costa (SO) ed al 62′ Grieco Gabriele (AC), entrambi per doppia ammonizione.

Angoli: 9-4. Fuorigioco: 4-3. Recuperi: 3′ pt, 5′ st.

Note: al 57′ Stango para rigore a Dipasquale (AC), al 72′ Amoruso F. calcia rigore sulla traversa.

Arbitro: Doronzo (Barletta). Assistenti: Fracchiolla (Bari)-De Chirico (Molfetta).

CLASSIFICA ALLA QUINDICESIMA GIORNATA

Audace Cerignola 41; Reali Siti 28; Modugno (ex Nuova Molfetta) 26; Sporting Ordona, San Marco 24; Canosa, Fortis Altamura 23; Real Noci 21; Madre Pietra Apricena, Ascoli Satriano 20; Rinascita Rutiglianese 18; Virtus Bitritto 17; Monte Sant’Angelo 16; Giovinazzo 13; Polimnia 12; Quartieri Uniti Bari 3.

CONDIVIDI