Nella migliore prova stagionale per qualità e continuità, la Cav Libera Virtus torna con un netto 0-3 da Benevento, sponda Accademia (12-25; 16-25; 19-25 i parziali). Un successo meritato e senza ombra di dubbio per le ofantine, le quali hanno evidenziato le grandi potenzialità a disposizione, in un incontro alla vigilia per nulla semplice. Coach Drago infatti deve fare a meno di De Toma (infortunio ad una mano), giocandosi la carta Albanese in posto 4, in coppia con Martilotti; Altomonte è in regia con Carlozzi fuorimano; centrali Tralli e Piemontese, più Tribuzio libero. Il tecnico avversario Ruscello schiera: Varricchio alzatrice e Ferrone opposto; Erra e Lanza martelli; Postiglione e Dell’Ermo sottorete e Michela Pisano in difesa. L’Accademia esce meglio dai blocchi di partenza (5-2), Tralli a segno due volte e Martilotti danno il 6 pari, con le virtussine avanti 7-8 al primo timeout tecnico. Le padrone di casa cercano più volte la via della palla corta, la difesa ospite è attenta e si fa sorprendere in rare occasioni, così è +5 (9-14), in virtù di servizi tesi e profondi delle cerignolane che mettono in difficoltà la ricezione delle ragazze di Ruscello, che compiono diversi errori in fase offensiva. Carlozzi scalda il braccio (10-16) ed il divario successivamente si dilata: nel Benevento c’è De Cristofaro per Erra (poi Senape per Varricchio in regia), ma con una grande organizzazione in seconda linea la Cav procede sicura (12-22). A parte ovviamente Tribuzio, tutte le effettive entrano nel tabellino punti e, sbagliando poco o nulla, l’acquisizione del primo set è cosa fatta.

L’allenatore locale nell’intervallo sottopone le sue atlete ad una corsa per combattere il freddo pungente del palazzetto e per resettare le idee in vista della seguente frazione. Gli effetti si notano, perché le contendenti si producono in scambi esaltanti e molto prolungati, anche se Cerignola resta al comando (6-8, Martilotti). Intanto Ruscello mischia ancora le carte -D’Ambrosio e Martina Pisano in attacco-, dall’altra parte eccellente prestazione di Martina Albanese: la foggiana è assai diligente e generosa in entrambe le fasi, mette giù palloni importanti ed è l’esempio di una squadra che si esprime bene (6-11). Ferrone è l’attaccante più prolifica delle sannite, tuttavia le ofantine continuano la loro marcia (11-16, muro Piemontese); Altomonte non dà punti di riferimento e le compagne in prima linea poche volte mandano fuori misura: è l’Accademia di contro ad essere imprecisa, consentendo alle gialloblu di allungare (15-22). Albanese chiude un parziale giocato ancora su alti livelli.

Le campane non si abbattono ed in avvio del terzo periodo vanno sul 4-1 e poi sull’8-4, profondendo il massimo sforzo per rientrare in partita: la Libera Virtus, dopo aver tirato leggermente il fiato, torna in parità con merito a quota 9 e, con Carlozzi e Martilotti sorpassa e costruisce il primo break (11-13). Alla seconda interruzione tecnica il tabellone segna il 14-16 per le ospiti, Altomonte sorprende le giallorosse, che comunque continuano a tenere testa. Tornano ad ottime percentuali muro-difesa le gialloblu, le quali nell’occasione si spendono ciascuna con grande sacrificio in tali fondamentali: la sempre colossale Tribuzio infonde una sicurezza recepita dall’intero sestetto. Sul 18-23 le locali alzano bandiera bianca, ed è giusto che a siglare il punto decisivo sia proprio Albanese, per una affermazione di carattere, determinazione ed autorità. Si chiude col sorriso il 2015 per la Cav, attesa ora da una lunga sosta natalizia e non: il campionato riprenderà il 10 gennaio, ma le virtussine osserveranno il secondo turno di riposo. Il circoletto rosso è già posto sul 17 gennaio, quando ad Altino andrà in scena la super sfida fra le due maggiori pretendenti alla promozione diretta.

Ecco il tabellino della Cav Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Altomonte 3, Carlozzi 13, Martilotti 11, Albanese 10, Tralli 6, Piemontese 5, Tribuzio (libero).

CLASSIFICA ALLA DECIMA GIORNATA

Costruzioni Papa Altino 24; Cav Libera Virtus Cerignola 23; Assitec 2000 Sant’Elia, Due Principati Baronissi 18; Centro Kos Potenza 16; Pallavolo Minturno 14; Givova Scafati, La Mimosa Teatina Chieti 10; Accademia Benevento, Fiamma Torrese 9; Severiana Montescaglioso 2; Volare Olimpia Benevento 0.

CONDIVIDI