Termina con un successo al tie-break (27-29/25-20/25-17 18-25/20-18) il 2015 dell’Iposea Udas Volley. La squadra allenata dai mister Leo Castellaneta e Roberto Ferraro ha la meglio sulla Gap Edilcent Taviano alla fine di una gara spigolosa, combattuta e piena di continui rovesciamenti di fronte. Questa volta, però, la formazione cerignolana non tradisce al quinto set e conquista una preziosa vittoria che la proietta a meno tre dalla vetta del girone G di serie B2. E dopo la sosta natalizia ci sarà la sfida con la capolista Ottaviano. Al “Pala Di Leo” l’Iposea Udas Volley scende in campo con la formazione consueta. Leone in regia, Toma opposto, i centrali Mancini e Mitidieri, gli schiacciatori Durante e Garofalo e il libero Bisci. Mister Fabrizio Licchelli schiera la diagonale formata dal palleggiatore Licchelli e l’opposto Guerrieri, al centro Melfi e Tridici, Battilotti e Lotito laterali e il libero Barone.

Sin dalle prime battute si intuisce che la partita sarà molto equilibrata. Le due compagini lottano su ogni pallone e quando una delle due trova il break decisivo viene subito raggiunta dall’altra. Nel primo parziale, dunque, si va avanti punto a punto fino alla fase finale. L’Iposea Udas Volley spreca anche un set-point, ma Taviano riesce ad agguantare i vantaggi e a ribaltare il punteggio. In una delle rare occasioni in cui si trova costretta a recuperare, la squadra cerignolana non si disunisce. L’Iposea Udas continua a fare il suo gioco, trova le giuste contromisure e mette in difficoltà l’avversario. Migliorano le percentuali in battuta e a muro, mentre diminuiscono gli errori individuali. Con questi presupposti, i biancoazzurri riescono a portare a casa il secondo e il terzo set.

L’Iposea Udas non inizia nel migliore dei modi il quarto parziale. Affiora un po’ di stanchezza dopo lo sforzo profuso per recuperare lo svantaggio. Dopo il secondo time-out tecnico, gli allenatori cerignolani provano a inserire forze fresche sul parquet cambiando la diagonale Leone-Toma con il palleggiatore Del Vescovo e l’opposto Petruzzelli. Il gap, però, sembra ormai incolmabile e Taviano riesce a portare la sfida al tie-break. L’ultimo set è una girandola di emozioni. L’Iposea Udas rientra in campo con  la formazione iniziale e, spinta dal tifo del pubblico, parte a spron battuto (8-4). Dopo il cambio del campo, Taviano si rende protagonista di una rimonta incredibile e ribalta il risultato (8-9). Nella fase calda del match, rientrano Del Vescovo e Petruzzelli. L’opposto mette giù dei palloni importanti, tanto che i padroni di casa annullano ben tre match-point della squadra salentina. L’Iposea Udas riesce a recuperare lo svantaggio e un errore di un avversario permette ai biancoazzurri di aggiudicarsi la partita e conquistare l’ottava vittoria consecutiva.

«Oggi è stata una dura battaglia – commenta a fine gara Leo Castellaneta -. Abbiamo vinto contro una squadra tosta che non merita l’attuale posizione in classifica. Siamo stati bravi a non mollare mai. Questa è una vittoria di tutta la squadra – aggiunge – perché in un momento importantissimo del tie-break chi è subentrato in campo ha svolto egregiamente il proprio compito». «E’ stato una anno ricco di soddisfazioni – racconta Roberto Ferraro, l’allenatore che nella scorsa stagione ha conquistato la storica promozione in B2 -. Stiamo onorando il torneo nel migliore dei modi e credo che la società, i dirigenti e la città di Cerignola meritino questo palcoscenico importante». Il campionato ripartirà dopo la sosta natalizia e ci sarà subito il big-match con la capolista Ottaviano. «La sfida capita dopo le festività – spiega l’opposto Jonathan Toma – ma noi siamo professionisti e con i mister abbiamo già parlato per i lavoro che dovremo affrontare: ci faremo trovare pronti».

CLASSIFICA ALLA DECIMA GIORNATA

Gis Pallavolo Ottaviano 27; Iposea Udas Cerignola 24; Tya Marigliano 23; Pallavolo Andria, Happy Network Gioia del Colle, Snav Folgore Massa, Prisma Asem Bari 14; Volley Capitanata 13; Volley Locorotondo Castellana 12; Elisa Volley Pomigliano, Gapvolley Acquarica Taviano 8; Caffè Cappuccini Tricase 5; Rione Terra Pozzuoli 4.

CONDIVIDI