Due importanti successi per le formazioni ofantine del Basket, in un turno infrasettimanale di campionato che ha regalato qualche sorpresa inaspettata. L’Allianz Udas chiude l’anno con la sesta vittoria consecutiva: i biancazzurri di Luigi Marinelli hanno prevalso 99-67 sull’Invicta Brindisi. Una partita in cui in avvio gli ospiti si sono ritrovati con un parziale devastante (7-0), per poi recuperare la parità -l’unica di tutta la gara-, contro i padroni di casa che partono bene, salvo poi subire il ritorno appunto dell’avversario, chiudendo il primo quarto 24-19. Dal secondo periodo comincia la fuga dei “cannibali”: da Malat a Voss, passando per Mennuni, Triglione, Cipri oltre al solito Falcone tuttofare in difesa ed a capitan Serazzi che detta i tempi, Brindisi può fare davvero poco per impensierire gli udassini, i quali hanno un’alchimia di gioco troppo superiore rispetto ai brindisini. Così, fra giocate spettacolari e qualche errore che ci sta, il 2015 dell’Allianz Udas si chiude con un lusinghiero quarto posto a metà torneo, che fa ben sperare per un girone di ritorno in cui ci si può prendere qualche piccola rivincita. Ripresa degli allenamenti dopo Natale, per preparare la gara casalinga dell’Epifania contro il New Basket Lecce, sconfitto di soli quattro punti (77-73) da Monopoli.

Dopo cinque sconfitte di fila, per l’Olimpica Basket sarà un Natale pieno di serenità, col ritorno ai due punti. I gialloblu di Giovanni Gesmundo hanno espugnato il parquet della Cestistica Ostuni per 58-75: una gara combattuta e condotta in vantaggio, sin dall’avvio. Confermata la squadra di sabato scorso, gli ofantini sono determinati più che mai a scacciare le difficoltà emerse nelle precedenti partite: gli ostunesi comunque sono sempre sul pezzo, ed il duo Morena-Tanzanella non manca di far vedere il suo gioco. Da Barreiro a Walker, passando per il capitano Giovanni Romano, tutti danno il massimo ed all’intervallo gli ospiti chiudono avanti 31-39. Secondo tempo sulla falsariga del primo, con l’Olimpica sempre avanti e con Ostuni che, nonostante le rotazioni di coach Curiale, fatica a contenere le offensive cerignolane; la Cestistica resta a distanza di sicurezza ed il quintetto di Gesmundo ne approfitta, portandosi a casa un successo strameritato, interrompendo una striscia negativa che sembrava non finire mai. A breve si tornerà al lavoro, in vista della trasferta di Francavilla, ko in casa 70-100 col Nardò. Nelle altre sfide, a sorpresa c’è la sconfitta casalinga di Vieste ad opera di Ruvo per 79-83, mentre Manfredonia e Foggia vincono di misura su Castellaneta ed Altamura.

CLASSIFICA ALLA DICIASSETTESIMA GIORNATA

Nuova Pallacanestro Nardò 30; Sunshine Bk Vieste, Diamond Foggia 28; Webbin Angel Manfredonia, Allianz Udas Cerignola 24; Libertas Altamura 20; JuveTrani, Adria Bari 16; Valentino Castellaneta, Olimpica Bk Cerignola 14; Bk Fasano, Cestistica Ostuni, Virtus Ruvo di Puglia 12; Action Now! Monopoli 10; New Basket Lecce 6; Invicta Brindisi 4; Francavilla 2.

CONDIVIDI