Con il nuovo anno, prende il via il girone di ritorno del campionato di Serie C Silver: nella giornata dell’Epifania, impegni (sulla carta) facili per le nostre formazioni, a caccia di conferme e riscatti. L’Allianz Udas riparte dal quarto posto dell’andata: dopo il convincente successo interno contro l’Invicta Brindisi, i biancazzurri ricevono domani pomeriggio (alle 18.30 al Pala “Dileo”) la New Basket Lecce di Roberta Scialpi. I salentini, relegati nelle zone basse della classifica con 6 punti, frutto di tre vittorie e tredici sconfitte, sono da non sottovalutare poiché hanno dimostrato anche all’andata di non lasciare nulla di intentato, nonostante siano una compagine molto giovane. Luigi Marinelli, coach udassino, in esclusiva per il nostro giornale esprime le sue sensazioni alla vigilia del ritorno in campo: «Inizia un girone di ritorno non semplice: non sarà facile riprendere dopo la pausa natalizia, visto che avremo poi tre trasferte insidiose, ossia Fasano, Vieste e Manfredonia. Il Lecce non possiamo sottovalutarlo: anche se giocheranno tranquilli, è una squadra che sa metterti in difficoltà, con giocatori del calibro di Ladisa, Marra e Serino sarà dura». Sul fronte mercato, si attende di trovare un rinforzo per dare una mano a Colin Voss, che si è sacrificato più del dovuto nonostante i problemi fisici. Arbitri del confronto saranno Crudele (San Severo) e Paradiso (Santeramo in Colle).

Per l’Olimpica Basket ripresa di campionato interessante, con una trasferta insidiosa a Francavilla (ore 18.30) nella quale i padroni di casa non hanno nulla da chiedere, se non di onorare al meglio un torneo sfortunato. I gialloblu, dopo aver interrotto ad Ostuni la serie di cinque sconfitte consecutive, provano a rilanciarsi in un girone di ritorno particolarmente ostico. L’assenza di Giovanni Romano -passato definitivamente all’Allianz San Severo, in Serie B2- si farà sentire enormemente nel team di Giovanni Gesmundo, che comunque con la testa deve lavorare sodo per cercare qualche sorriso in più. Al nostro giornale, il tecnico dell’Olimpica è chiaro: «Abbiamo passato le Feste sereni, cercando di mantenere una forma utile a riprendere in maniera dignitosa il nostro campionato. Ho imparato, negli anni, a non farmi mai aspettative: quello che vorrei è che fossimo un tantino più concentrati sui dettagli, avendo perso quelle cinque gare di misura e alcune in maniera rocambolesca. Il Francavilla è ultimo, ma la sua posizione in classifica è falsata dal fatto che hanno subito numerosi infortuni. Ora con il recupero di Menzione, l’innesto di Malamov e con i giovani che hanno, la posiziono in ben altre zone della classifica: ci sarà da sudare per tutti contro di loro». Dirigerà la sfida la coppia Galluzzo (Brindisi) e Mitrugno (Mesagne).

CONDIVIDI