Depuratore Cerignola

Continue e persistenti le segnalazioni dei cittadini dei quartieri Macello, Montagnola e San Samuele in riferimento al cattivo odore nell’aria, soprattutto a tarda sera e nelle ore notturne. Anche su via Torre Quarto l’olezzo è facilmente avvertibile. Ma quali saranno le cause? Se si considera che sul prolungamento di via Corso Vecchio c’è il depuratore e che le zone interessate distano poche centinaia di metri in linea d’aria l’arcano è presto svelato. Ma perché proprio a tarda sera e di notte?

«E’ vero che la causa potrebbe essere il depuratore – racconta M., residente del quartiere Santa Barbara – ma chiediamoci anche cosa arriva nel depuratore, soprattutto dalle industrie. Quante hanno i depuratori interni a norma? Quante scaricano schifezze a tarda sera?».

Nel marzo 2012 l’allora Assessore all’ambiente Stefano Palladino dichiarava a proposito del depuratore, e degli strani odori nell’aria, che «invece di depurare solo e soltanto i liquami provenienti dalla fogna nera, ha dovuto fronteggiare anche gli scarti di alcuni frantoi e di alcune cantine, non preventivamente ripuliti». E aggiungeva «abbiamo inviato una lettera a tutti gli imprenditori affinché questi ultimi controllino i propri impianti di depurazione interni e il fenomeno si attenui nel più breve tempo possibile».

Il problema si ripresentò anche all’inizio del 2014 e proprio l’attuale assessore all’ambiente Antonio Lionetti, allora semplice attivista de “La Cicogna”, replicava duramente all’amministrazione Giannatempo: «occorre un piano di monitoraggio e controllo degli scarichi fognari per individuare le criticità e le probabili cause della puzza in città. Con il sindaco Giannatempo è morta ogni speranza di elevazione di Cerignola». A quando i controlli?

  • rino

    QUALCUNO COMUNICHI AL SINDACO E AL C. DEI VIGILI (COME SI CHIAMA DEL VINO?) CHE NELLE CAMPAGNE CIRCOSTANTI CERIGNOLA SOPRATTUTTO IN PROSSIMITA’ SAN SAMUELE E ZONA TORRE QUARTO (MA NON SOLO) CI SONO DEI PUNTI FISSI DOVE SPESSO ALL’IMBRUNIRE SI PERPETUANO INCENDI DI MATERIALI VARI, IMMAGINO: PLASTICHE, PNEUMATICI ECC. IL METTA DOVREBBE PROVVEDERE A SEGUIRE IL FUMO DI GIORNO OVVIO (DI NOTTE ADOTTARE ALTRO METODO) E GIUNGERE AL TERRENO DOVE SI INCENDIA. SPESSO SOPRATTUTTO NELLE SERE D’ESTATE ALLE 19:00 SI SENTE UN FORTE ODORE DI PLASTICA BRUCIATA. SPERIAMO CHE IL CANTATORE E ORATORE VIRGILIO METTA QUALCHE COSA LA FACCIA.
    CARO METTA STAI COMODO SULLA POLTRONA DELLA STANZA DEL SINDACO CHE L’AMICO GIANNATEMPO TI FATTO TROVARE BELLA CALDA CALDA? SEI PREGATO DAI CITTADINI CHE PAGANO LE TASSE CON I SOLDI CHE TU UTILIZZI, SOLDI NOSTRI, A FARE QUALCHE COSA CHE TANTO TANTO HAI PARLATO, ANNUNCIATO.

  • Peppe

    Questa amministrazione , pensa solo alle cose che si vedono e NON a quelle che si sentono come la “la puzza insopportabile”…..ma il sindaco, che abita a San Samuele NON la sente?