Un turno molto atteso per la pallavolo cerignolana andrà in scena nel prossimo weekend: domenica di fuoco per le formazioni di B2, al sabato entrambe le rappresentanti in D femminile. Nella dodicesima giornata della B2 femminile, ecco lo scontro al vertice tra Costruzioni Papa Altino e Cav Libera Virtus, rispettivamente prima e seconda in classifica e distanziate fra loro di tre lunghezze. Il sestetto virtussino potrà disporre della laterale Svetla Angelova, ingaggiata per far fronte all’infortunio riportato da Martina Fantinel: non è da escludere che la bulgara possa debuttare già da titolare nell’importante match di domani (ore 17.30). I tecnici Drago e Dilucia hanno preparato le proprie atlete con la solita accuratezza e con grande attenzione, forti anche del turno di riposo osservato nello scorso weekend: l’ostacolo si presenta assai arduo, ma Martilotti (ex di turno) e compagne cercheranno di fermare per la prima volta in campionato la capolista del girone H. L’Altino ha dichiarate ambizioni di vittoria finale ed il cammino fin qui riportato ne è la lampante conferma: 26 punti con nove successi in altrettanti incontri, due soli set ceduti, peraltro nella vittoriosa trasferta di domenica scorsa in casa dell’Assitec 2000 Sant’Elia. La rimonta in terra laziale ha innalzato il comunque alto morale della compagine guidata da Di Rocco, allestita per centrare il traguardo prefissato: gran livello in regia ed in prima linea con Calista, le laterali Spagnoli e Robazza e l’opposto Orazi; efficaci centrali come Mancini e Montechiarini, difesa solida col libero Ballarini. La gara, oltre a valere il primato a metà stagione, rivestirà importanza anche per la qualificazione alla coppa Italia, poiché si guadagnerà l’accesso alla competizione appunto la prima in graduatoria al termine del girone d’andata.

Penultima di andata anche nel torneo maschile, con l’Iposea Udas che ospita domani al pala “Dileo” (ore 18) la Prisma Asem Bari. La battistrada Ottaviano ha interrotto la serie di otto vittorie consecutive, anche se gli ofantini restano i primi inseguitori dei campani. La sfida fra biancazzurri e baresi rievoca il molteplice duello su più fronti della scorsa annata in C regionale, con un alloro per parte: coppa Puglia all’Asem, promozione in B2 per l’Udas nella finale playoff. Ripescata in extremis, la squadra di Valente occupa la sesta piazza con 16 punti ed un bilancio in parità (cinque affermazioni, altrettante sconfitte): nella giornata precedente ha battuto al tiebreak Gioia del Colle. I ragazzi del duo Castellaneta-Ferraro conteranno sull’apporto dei tifosi udassini per archiviare il più in fretta possibile la parentesi Ottaviano, e per confermare la presenza nei piani altissimi della vetta. Serviranno grande continuità e percentuali alte in tutti i fondamentali: Toma, Durante e Garofalo potrebbero essere i protagonisti di giornata.

In serie D femminile parte il girone di ritorno, con la Fmi Shop Pallavolo Cerignola impegnata in casa e la Dilillo Libera Virtus in trasferta. Le ragazze di Michele Valentino, demolita anche la Justbritish Volley Bitonto, scenderanno in campo stasera (ore 21) per affrontare il Città Bari Volley Bitetto. Il penultimo posto delle baresi fa pendere nettamente la bilancia dalla parte delle fucsia che, nonostante infortuni ed assenze varie, dispongono di un organico che non muta la sostanza generale, testimoniato dalla supremazia nel girone A. E’ in cerca di rilancio e di riscatto la Dilillo Libera Virtus, attualmente fanalino di coda con 2 punti: la trasferta contro l’Asdam Pegaso 93 seconda non è certo una passeggiata di salute, ma chissà che l’aria di Molfetta non faccia bene alle giovanissime di Pollo, che proprio in riva all’Adriatico hanno ottenuto l’unica vittoria al momento del campionato.