«Menti gracili e demagoghi», tuonava Franco Metta poche ore dopo la notizia, diffusa da lanotiziaweb.it, circa i compensi di Amato e Delvino. Nella stessa nota stampa, inoltre, proprio il Primo cittadino rimarcava come «il Sindaco, per il lavoro svolto 7 giorni su 7, per 4 settimane, percepisce una indennità di euro 2.163,00 netti». Le supposizioni circa la condizione mentale di alcuni, paventate dal massimo rappresentante istituzionale sul territorio, cozzano con le cifre, certe e testimoniate da documenti ufficiali, circa le retribuzioni.

Già pochi giorni fa Metta proponeva, attraverso un comunicato stampa, cifre in libertà circa i compensi dei dirigenti comunali, tutti riportati con valore lordo e relativo netto percepito; diversamente, nell’ultima parte del documento, quando ci si riferiva alla sua persona, riportava esclusivamente il compenso netto. Dopo aver evidenziato la differenza sostanziale tra i compensi lordi (si è soliti riportare solo i compensi lordi perché quelle cifre gravano realmente sul bilancio della pubblica amministrazione e, inoltre, il dato netto dipende sempre dagli altri redditi percepiti, ndr.) riportati da Metta e quelli trascritti nelle delibere e determine di competenza, oggi proviamo a capire quali siano le retribuzioni della giunta e del Primo cittadino.

Infatti, dalla determina numero 577/84 del 28 agosto 2015 si evincono le cifre reali riguardanti i compensi degli Assessori e del Sindaco. I 2.163,00 euro netti mensili, sbandierati dal Primo cittadino, corrispondono a 3.718,48 euro lordi mensili, valore che realmente grava sull’amministrazione comunale e, così come cita il documento ufficiale, «oltre Irap 8,50% […] – dando – atto che a termini dell’articolo 10 del D.M. 04.04.2000 n. 119 al Sindaco spetta un’indennità di fine mandato pari ad un’indennità mensile di funzione effettivamente corrisposta per ciascun anno di mandato, proporzionalmente ridotta per periodo inferiori all’anno». A questo potrebbero aggiungersi – sulla questione non ci sono conferme ma solo supposizioni – compensi provenienti da funzioni ricoperte in altri enti, come ad esempio il Consorzio di Igiene Ambientale FG4, per le quali però, è bene ricordarlo, potrebbero anche non esser previsti indennizzi.

La Giunta, invece, viene retribuita secondo la stessa determina come segue:

  • Albanese Domenica € 2.788,86;
  • Marino Anna € 2.231,09; 
  • Bufano Tommaso € 2.231,09; 
  • Lionetti Antonio € 1.115,54; 
  • Zamparese Maria Pia € 2.231,09; 
  • Dercole Carlo € 2.231,09; 
  • Colucci Giuliana € 1.115,54; 
  • Paparella Leonardo € 2.231,09.

Tutti i compensi, ovviamente, s’intendono al lordo e il relativo netto percepito dipenderà dagli altri introiti di ognuno dei delegati. La spesa totale mensile, quindi, per la pubblica amministrazione sarà di € 19.893.87 mensili lordi. 

Compensi giunta e sindaco

  • Luca

    Compensi più che onesti,a mio parere

    • Curioso

      E paparella cosa fa per tanti soldi ?

  • Ninetto Davoli

    Madonn loor
    alla cas d Zaccare mang tou e mang ghei