E’ indetto il bando per l’VIII Edizione del Premio letterario Nazionale Nicola Zingarelli, con scadenza il 15 febbraio 2016, le premiazioni si terranno il 7 maggio nel suggestivo “Teatro Saverio Mercadante” di Cerignola, occasione durante la quale si terrà il concerto musicale conclusivo della passata edizione. Il premio è assegnato ad un’opera di narrativa edita e di poesia inedita. In questa edizione denominata “Parole e Natura” si cerca “il linguaggio della comunicazione per raccontare le bellezze della natura” si pone un obiettivo sfidante: vivere e far vivere la cultura in un brodo pregno di scrittura. Il riconoscimento è promosso dall’Associazione Culturale “LiberaMente”, Aps-Circolo di Cerignola, con la collaborazione delle Associazioni culturali “Motus” e “Musica per sorridere”, sotto l’egida della Presidenza della Repubblica, con il Patrocinio del Comune di Cerignola, sostenuto dalla Regione Puglia-Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, patrocinato inoltre dall’“Accademia della Crusca”, dall’“Università di Foggia”, da “Gal Piana del Tavoliere”, dall’“ANSPI (Associazione Nazionale San Paolo Italia)”, da “Federico II eventi” e da Zanichelli Editore. Per il quarto anno consecutivo come Direttore artistico del Premio Zingarelli è stato nominato lo scrittore e formatore Tommy Dibari.

Il bando:

Il concorso (apertura 16 novembre 2015 – chiusura 15 febbraio 2016) è denominato “Premio Zingarelli 2015. Parole e Natura” ovvero “Il linguaggio della comunicazione per raccontare le bellezze della natura”, si articola nelle seguenti sezioni:

A Romanzi/Racconti editi;

B Singola Poesia inedita a tema libero;

C Premio Speciale della Giuria “Non omnia possumus omnes” (“Non tutti possiamo tutto”) a personalità che si sono distinte, nell’anno in corso, per particolari opere dell’ingegno, per studi scientifici di notevole prestigio, per opere di forte impegno morale ed educativo, per un particolare impegno nel sociale o per il sostegno alla giustizia pubblica e al rispetto della legalità o a personaggi dello spettacolo come premio alla carriera o come premio per una particolare interpretazione. Le trascorse edizioni il riconosimento è stato consegnato a personalità quali: il Prof. Francesco Sabatini Presidente Emerito dell’Accademia della Crusca, Lorenzo Enriques, fondatore dell’Associazione per la lettura e presidente della Zanichelli, Riccardo Sgaramella divulgatore e studioso del dialetto di Cerignola, Gianfranco Labroca direttore di orchestra di fiati di Cerignola e l’orchestra di fiati “V. Di Savino”, la Prof.ssa Nicoletta Maraschio Presidente Emerito dell’Accademia della Crusca, Savino Zaba attore, presentatore e conduttore TV, tra i tanti.

Il Premio letterario, sarà assegnato ad opere di narrativa, di poesia che si distinguano per la qualità letteraria e artistica o per la tematica di impegno sociale, morale o educativo trattata. Il Concorso ha richiesto il patrocinio dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Non sono previste assegnazioni in denaro per nessuna categoria. Il vincitore della sezione “Romanzi editi” potrà applicare la fascetta “Vincitore Premio Zingarelli 2015” secondo le modalità impartite dall’Organizzazione. Il ricavato delle iscrizioni, al netto delle spese, sarà devoluto in beneficenza al Circolo di Cerignola dell’Associazione LiberaMente Aps che continua ad allestire corsi di “Art terapy” per i diversamente abili, i non vedenti, gli ipovedenti, gli immigrati, i bambini e gli anziani con aree a loro dedicate, in continuo allestimento, ubicata in Cerignola, una delle città maggiormente votate alla cultura della provincia di Foggia. L’obiettivo di LiberaMente Aps-Circolo di Cerignola è quello, infatti, di incentivare alla lettura, organizzando attività culturali che coinvolgano bambini e ragazzi, facendo riscoprire a questi ultimi soprattutto il “piacere di leggere”. E’ possibile consultare il bando integrale sul sito: www.premiozingarelli.it

 Come partecipare:

  1. La partecipazione è aperta a tutti gli scrittori e i poeti che abbiano scritto o tradotto le loro opere in lingua italiana e a tutti gli artisti che abbiano residenza nel territorio italiano oltre agli studenti delle scuole superiori d’Italia.

Per la sezione A non si esclude nessun genere letterario ed il tema è assolutamente libero: racconto, raccolta di racconti, giallo, avventura, satira, epica, fantascienza, fantasy, romanzo gotico, romanzo dell’orrore, romanzo storico, romanzo d’appendice, romanzo di fantapolitica, romanzo per ragazzi, etc. etc. Per la sezione B singola Poesia inedita a tema libero.

  1. romanzi e le poesie dovranno pervenire (mediante corriere espresso, posta ordinaria, o con raccomandata A/R) entro e non oltre il 15 febbraio 2016 rispettivamente:

Sezione A: presso la Segreteria del Premio Letterario Nazionale “Nicola Zingarelli” alla c.a. del Presidente del Premio Antonio Daddario – Viale G. Di Vittorio 6 – 71042 – Cerignola (FG), specificando la sezione “Romanzi editi”, in duplice copia (una per la segreteria ed una per la giuria di sezione), il tutto corredato da un cd-rom contenente il file (.doc o .pdf) della medesima opera e da un foglio riportante le generalità complete dell’autore: nome, cognome, indirizzo, numero di telefono (fisso e cellulare, da utilizzare in caso di comunicazioni esclusivamente legate al concorso), e-mail, dichiarazione di autenticità dell’opera ed autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. nr. 196/03. Nella stessa busta o pacco della spedizione ogni concorrente dovrà allegare euro 20,00 (venti/00) in contanti (in alternativa si può effettuare un bonifico intestato a: Associazione LiberaMente Aps IBAN: IT46 U 054 2478 5500 0000 0155 215 – Banca Popolare di Bari – N. B. riportare i dati del bonifico CRO nel foglio riportante le generalità dell’autore) e nr. 2 (due) francobolli di posta ordinaria, che serviranno all’invio delle comunicazioni inerenti le graduatorie e a comunicare l’eventuale vincita del Premio. In caso di richiesta di informazioni urgenti si può contattare, dalle 19.00 alle 20.30, il numero 0885/424934 (Antonio Daddario – e-mail personale: daddario2003@tin.it ) oppure inviare una mail alla segreteria info@premiozingarelli.it .

Sezione B: presso la Segreteria del Premio Letterario Nazionale “Nicola Zingarelli” alla c.a. del Presidente del Premio Antonio Daddario – Viale Giuseppe Di Vittorio, 6 – 71042 – Cerignola (FG), specificando la sezione “Poesia inedita a tema libero”, in quintuplice copia, corredata da un cd-rom contenente il file (.doc o .pdf) della medesima opera e da un foglio riportante le generalità complete dell’autore: nome, cognome, indirizzo, numero di telefono (fisso e cellulare, da utilizzare in caso di comunicazioni esclusivamente legate al concorso), e-mail, dichiarazione di autenticità dell’opera ed autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. nr. 196/03. Nella stessa busta o pacco della spedizione ogni concorrente dovrà allegare euro 10,00 (dieci/00) in contanti (in alternativa si può effettuare un bonifico intestato a: Associazione LiberaMente Aps IBAN:IT46 U 054 2478 5500 0000 0155 215 – Banca Popolare di Bari – N. B. riportare i dati del bonifico CRO nel foglio riportante le generalità dell’autore) e nr. 2 (due) francobolli di posta ordinaria, che serviranno all’invio delle comunicazioni inerenti le graduatorie e a comunicare l’eventuale vincita del Premio. In caso di richiesta informazioni si può contattare, dalle 19.00 alle 20.30, il numero 0885/424934 (Antonio Daddario – e-mail personale: daddario2003@tin.it) oppure inviare una mail a info@premiozingarelli.it .

Il premio:

Il filologo dantista Nicola Zingarelli, nato a Cerignola il 28 agosto 1860 (ufficialmente risulta dichiarato il 31), fu premiato dal Comune con una medaglia alla fine degli studi elementari, esempio che viene riproposto in questo Concorso con la premiazione di giovani studenti delle scuole primarie e secondarie. Una delle opere maggiori del filologo è il Vocabolario della lingua italiana che pur apparendo elenco asettico, racchiude un’anima: quella di Nicola Zingarelli che ha intriso ogni vocabolo di sacrifici, studi, ricerche, amore della letteratura e della poesia. Il Premio vuole essere anche un contributo al risveglio e alla crescita culturale del nostro Meridione. E’ la stessa anima che ispira l’ottava edizione del Premio Letterario “Nicola Zingarelli” che si svolgerà da Novembre 2015 a maggio 2016. Il Premio Zingarelli, con la ottava edizione, è un incontro periodico per la crescita e la “incentivazione” della cultura. L’obiettivo principale del Premio Zingarelli è di offrire attraverso la premiazione, il giusto merito all’impegno degli autori.   

Al comitato del Premio Zingarelli è data facoltà di premiare con il riconoscimento “Non omnia possumus omnes” alcune personalità che si sono distinte per particolari opere dell’ingegno, per studi scientifici di notevole prestigio, per opere di forte impegno morale ed educativo, per l’impegno nel sociale, per il rispetto della legalità o a personaggi dello Spettacolo come premio alla carriera o come premio per una particolare interpretazione. L’organizzazione si avvale del prestigioso apporto del direttore artistico Dr. Tommy Di Bari. Il Premio Letterario Nazionale voluto e organizzato dal Circolo di Cerignola dell’Associazione Culturale LiberaMente Aps si avvale della collaborazione delle Associazioni Culturali “Motus” e “Musica per sorridere”, è sostenuto dal “Comune di Cerignola”.

Il riconoscimento consiste in una pergamena ricordo e in una spiga (opera realizzata da artigiani locali). La spiga di grano in argento placcato oro simboleggia i granai di Cerignola, della Capitanata e della regione Puglia luminosa sotto il sole di agosto; la spiga è metafora della Cultura italiana: come i chicchi sono farina per l’alimentazione così i vocaboli sono la base per l’alimentazione della cultura.

Il vincitore della passata edizione per la sezione “Narrativa edita” è Federica Bernardini da Jesi (Ancona) con “Le stanze del tempo” editore “Scrivere per volare” e per la sezione “Poesia inedita” Giusi Fontana da Lucera (Foggia) con “La stazione”. Le due vincitrici hanno potuto apporre sull’opera premiata la fascetta “Vincitore del Premio Letterario Nazionale Nicola Zingarelli 2014”.