Questo è quanto emerso da una riunione fiume della segreteria politica di Forza Italia che si è riunita congiunta nella sede di Cerignola nella serata di giovedì 21 gennaio. A maggioranza assoluta il partito ha votato una linea politica che darà dura battaglia in ogni sede per garantire i servizi sanitari a quasi 100mila cittadini non solo cerignolani ma anche di molti paesi vicini. La decisione presa prevede una forte presenza in Consiglio comunale, in Regione e presso il Ministero della Salute guidato dalla Lorenzin. I Forzisti sono pronti a presidiare anche la piazza di Montecitorio per impedire una ipotesi di chiusura del Tatarella, che non credono assolutamente possibile. Se tagli ci devono essere che vengano fatti dove ci sono gli sprechi e non sulla pelle dei cittadini, queste le parole dei dirigenti di Forza Italia. Questo non vuol dire che il Tatarella debba funzionare meglio, siamo i primi che vogliamo un ospedale sicuro ed efficiente nei servizi. Invitiamo tutti i sindaci dei paesi limitrofi a Cerignola a partecipare al prossimo Consiglio comunale di fine mese che discuterà di questo argomento.

CONDIVIDI
  • NINUCCIO

    ANCHE I MORTI PARLANO. MA NESSUNO CI CREDE.

    • Ninetto

      Evviva la maggioranza

      • rino

        caro ninuccio e allora parla tu

  • Schifato

    Da dove sono usciti questi ? Esistono ancora? È tutta propaganda politica? Loro sono contrari: mi dite qualcuno che è favorevole alla chiusura? Ectoplasmi ritornate dove eravate che di danni a Cerignola ne avete fatti abbastanza!!I