Arrivano cercando un futuro migliore. Alcuni fuggono da guerre, altri da povertà o violazione dei diritti umani. I migranti che risiedono stabilmente in Puglia sono numerosi, per lo più giovani che però faticano a integrarsi e a conoscere coetanei italiani, restando generalmente ai margini dei luoghi e delle occasioni di contatto giovanili. Per favorire l’incontro fra quelli che sembrano sempre restare due mondi confinanti ma che difficilmente si incrociano l’Associazione di promozione sociale LunaCometa realizzerà, nell’ambito del progetto SPRAR* “Cittàccoglienza” del Comune di Cerignola, volto all’inserimento sociale ed economico di rifugiati e richiedenti asilo, un evento dedicato ai giovani del territorio, di qualsiasi nazionalità, per creare una possibilità di condivisione e di aggregazione attraverso la musica e la lettura. A tal proposito l’Auditorium Don Bosco di via San Domenico Savio, 4 a Cerignola ospiterà il 27 gennaio il Dialogo su “La strada del Sole”, libro edito da Rizzoli scritto da Francesco Lorenzi, leader della band vicentina The Sun. Autobiografia artistica che gode della prefazione del card. Gianfranco Ravasi, il libro racconta il percorso di crescita umana, personale e spirituale del cantante e della sua band passata dagli eccessi del punk alla scoperta di Dio.

La presentazione, che inizierà intorno alle 18:30 ed è gratuita, sarà un’occasione per parlare di integrazione ma anche dei sogni comuni che tutti i giovani hanno, italiani o stranieri che siano. Il 17 gennaio si è celebrata la 102ma Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato e l’iniziativa vuole fare riferimento proprio a questo importante appuntamento. Il 27, inoltre, è anche la Giornata della Memoria, e con tale proposta in questa data simbolica si vuole sottolineare la necessità di non discriminare il proprio vicino se diverso per colore della pelle, provenienza, lingua, religione o cultura. Il coinvolgimento di una band è stato pensato proprio per allettare e incuriosire soprattutto i giovani, visto che anche i beneficiari del progetto lo sono, per lo più tra i 20 e i 30 anni. I The Sun peraltro non sono nuovi a offrire il proprio supporto in favore dei migranti; hanno sostenuto iniziative benefiche in particolare per aiutare i profughi siriani. Il dialogo sarà moderato dalla giornalista Selene Di Giovine; dopo la presentazione del libro ci sarà spazio per autografi e foto e seguirà anche un momento conviviale – a cui sono invitati tutti i presenti – offerto dai Salesiani di Cerignola, i quali hanno dato nella persona di Don Rino Carignano e di alcuni ragazzi dell’oratorio la loro preziosa collaborazione per la felice riuscita della manifestazione che, fra l’altro, coinciderà con l’apertura del triduo in onore di San Giovanni Bosco, protettore dei giovani, la cui festa e memoria liturgica si celebrano il 31 gennaio.

*SPRAR è l’acronimo di Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati. Si tratta della rete di assistenza e accoglienza che il Ministero dell’Interno ha attivato con la collaborazione degli Enti locali per affrontare l’emergenza immigrazione in Italia, e consiste in una serie di interventi che aiutano il migrante in un percorso di integrazione nel tessuto sociale italiano, regionale e locale.