I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cerignola hanno deferito in stato libertà A. P., classe 1967, per ricettazione, poiché trovato in possesso di merce di provenienza delittuosa. La mattina precedente un autotrasportatore di origine turca aveva denunciato che mentre stava percorrendo alla guida di un autotreno carico di tessuti vari la S.S. 16bis in direzione nord, in prossimità dello svincolo di Barletta, era stato raggiunto e bloccato da quattro malfattori con volto travisato e di cui uno armato di fucile, viaggianti a bordo di una AUDI di colore scuro, con targa straniera.

Uno dei rapinatori si era impossessato dell’autotreno, mentre i complici avevano caricato la vittima all’interno della propria autovettura e l’avevano poi rilasciata, dopo circa due ore, in un agro del Comune di Canosa di Puglia. L’immediato dispositivo di controllo e ricerche attivato dai Carabinieri ha permesso di rinvenire all’interno di un capannone in località porcareccia di Stornara, in prossimità della S.P. 83, il veicolo rapinato carico della merce trafugata. Gli immediati accertamenti hanno permesso di attribuire la proprietà del complesso al denunciato. Nel medesimo contesto e nello stesso luogo sono stati rinvenuti ulteriori tessuti e pezzi di carrozzeria riconducibili ad un altro autotreno, oggetto di rapina avvenuta il 4 gennaio scorso, sempre a Barletta. Tutta la merce rapinata, del valore complessivo di 100.000 euro circa, è stata restituita ai proprietari. Nel corso della perquisizione i Carabinieri hanno, inoltre, rinvenuto 4 disturbatori di frequenze atti ad inibire le comunicazioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.