Il Direttivo di Circolo ha chiesto al gruppo consigliare del PD la convocazione urgente del Consiglio Comunale per far sentire la voce del nostro territorio dopo la decisione assunta in Commissione Commercio del Parlamento Europeo che consente l’importazione di olio d’oliva dalla Tunisia.

Provvedimento che rischia di avere ricadute negative sul settore oleario, settore che riveste per l’economia cerignolana un’importanza strategica.

Un provvedimento, quello adottato, che potrebbe avere risvolti negativi anche per la salute dei consumatori europei, in considerazione dei pochi controlli sulla qualità e sulla tipologia dei trattamenti usati per la produzione olivicola tunisina.

Il voto in Commissione è comunque un primo passaggio e sul provvedimento si è già espressa annunciando battaglia per il voto finale il rappresentante per la Puglia al Parlamento europeo del gruppo S&D (Gruppo dell’Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici al Parlamento Europeo), la nostra concittadina on.Elena Gentile, in difesa delle nostre produzioni e per garantire i massimi livelli di sicurezza alimentare e scongiurare il pericolo di comportamenti illegali.

Alla richiesta del direttivo PD ha fatto quindi seguito, la presentazione unanime da parte di tutto il centrosinistra dell’autoconvocazione all’ordine del giorno al primo consiglio comunale utile.

  • E voleva fare il sindaco.

    scusate ma è il PD ad aver votato questo schifo in commissione? invece di chiedere un consiglio comunale a Cerignola che serve a poco Sgarro non può chiedere agli alti dirigenti del PD di dare delle sonore cotogne in testa a chi lo ha votato?

    • Leonardo Colangelo

      ESATTO!!!!!! Ora il bamboccione vuol farci credere che sono stati gli altri a danneggiare il nostro olio!!!!! Bamboccione siete stati voi a fare tutto cio’ , capito?????

  • Francè

    Scusate ma ci volete prendere per i fondelli. PD Europea vota a favore e voi verreste farci credere il contrario. Lei insieme con la “bella di notte” dovreste vergognarvi.