Domenica positiva per le formazioni ofantine di Basket, con due successi pesanti in un turno dove le sorprese sono arrivate, nonostante i negativi pronostici della vigilia. Impresa dell’Allianz Udas a Vieste: i biancazzurri allenati da Luigi Marinelli hanno espugnato il parquet garganico, battendo al termine di una emozionante partita il Bisanum 82-84, dopo un supplementare. I padroni di casa erano in testa alla classifica insieme alla Diamond Fg (vittoria casalinga ieri sul Monopoli 105-92 e prossima avversaria domenica al Pala “Dileo” degli udassini) e Nardò (superata Altamura 85-71). Partenza spedita di Vieste: a metà del primo quarto si porta a +6 nei confronti dell’Allianz, che nonostante l’inizio difficoltoso rimane comunque in scia senza strafare e la prima frazione si conclude sul 22-14. La fisionomia non cambia all’inizio del secondo periodo, in cui comunque sono in crescita i biancazzurri, speciamente con Ulano che da tre punti si rivela infallibile; a poco a poco salgono in cattedra anche Voss ed il solito Malat tuttofare ed a fine primo tempo il distacco da Vieste è di soli 4 punti (39-35). Dal terzo quarto si scatena la forte reazione dell’Allianz Udas, con Voss autentico mattatore che opera il sorpasso e dà il massimo vantaggio di +10: Vieste è in evidente difficoltà e rintuzza nell’ultimo parziale lo svantaggio, portandosi poi a +2 a 10 secondi dalla fine. Un maestoso Marchetti infila la tripla della parità, portando il match al supplementare: la tifoseria udassina non smette di incitare i propri beniamini, i supporters locali sono basiti e comunque ci credono ancora. Basta una geniale intuizione di Marchetti per Gianluca Tredici, nuovo acquisto biancazzurro, a regalare all’Allianz Udas la decima ed importantissima vittoria consecutiva.

Anche l’Olimpica Basket finalmente torna a far festa davanti al proprio pubblico: i gialloblu di Giovanni Gesmundo, dopo la bella vittoria di Trani, hanno affrontato il Valentino Castellaneta. In un Pala “Dileo” strapieno di gente, l’attesa per il nuovo play Darby non delude le aspettative: l’americano, convincente già all’esordio, insieme a De Giorgio, Barreiro e capitan Bacchini sfodera una prestazione tutto cuore e di grande impegno agonistico. Poco importa lo svantaggio nel primo quarto, ampiamente recuperato nel corso dell’incontro: l’Olimpica tiene a bada con sicurezza gli ospiti, per i quali il cambio alla guida tecnica (via De Pasquale, sostituito da Massaro) non ha portato al risultato sperato. Gli ofantini con un perentorio 71-61 chiudono la contesa e si rilanciano in zona playoff, ribadendo la crescita in termini di risultati ed affidabilità dei propri uomini. Poco tempo per riposare, poiché c’è da preparare la trasferta del prossimo weekend ad Altamura.

CLASSIFICA ALLA VENTIDUESIMA GIORNATA

Diamond Foggia, Nuova Pallacanestro Nardò 38; Sunshine Bk Vieste 36; Webbin Angel Manfredonia, Allianz Udas Cerignola 32; Libertas Altamura, Adria Bari 24; JuveTrani 20; Cestistica Ostuni, Olimpica Bk Cerignola 18; Virtus Ruvo di Puglia, Bk Fasano, Valentino Castellaneta 14; Action Now! Monopoli 10; Francavilla 8; New Basket Lecce, Invicta Brindisi 6.

CONDIVIDI