E’ ormai una realtà del settore, conosciuta su scala nazionale e internazionale, che da diversi anni e migliorandosi continuamente porta in alto il buon nome di Cerignola: stiamo parlando della Fighters Dibisceglia Colucci, team che ancora una volta si sta distinguendo per professionalità. Quest’anno, infatti, saranno sei i nazionali già convocati nella federazione nazionale WTKA, tutti ragazzi del team cerignolano: Carmine Rutigliano, 12 anni appena, Francesco Traversi, anch’esso 12enne e già plurititolato con 16 titoli mondiali e 17 nazionali all’attivo; i gemelli Dilernia, Michele e Francesco, di 16 anni, già al secondo anno consecutivo in nazionale; Gabriel Iliie, 20enne di grande futuro e l’unica ragazza, Lastella Morena, appena 16enne con un curriculum da fare invidia agli atleti più blasonati con vittorie importanti in tutte le tappe disputate.

Anche in questo 2016, appena iniziato, la Fighters nella prima tappa a Barletta è risultata la società più titolata, vincendo 25 medaglie d’oro, 27 d’argento e 8 di bronzo. 35 atleti si sono battuti e, come conferma il maestro Savino Dibisceglia «hanno saputo dimostrare i frutti del duro lavoro che giornalmente svolgiamo in palestra. Sono molto soddisfatto, anche per i nuovi che per la prima volta si provavano in gare ufficiali, con l’augurio che questo sia solo l’inizio di una lunga e proficua carriera ricca di soddisfazioni». E’ bene ricordare, inoltre, che già prima della tappa barlettana la Fighters Dibisceglia Colucci, supportata anche dal maestro Marinaro, contava già 12 nazionali nel Taekwondo e altri 8 atleti convocati nella nazionale Fisc-Italia.

Con premesse di questo tipo, ovviamente, la tappa di Barletta non poteva non essere uno spettacolo di colori ed emozioni; non ha tradito le attese, infatti, la “Maratona Marziale Italiana Wtka“, che si è svolta domenica scorsa al Paladisfida “Mario Borgia” del centro pugliese. Circa 1500 atleti, in rappresentanza di quasi 200 società, iscritti alla rassegna nazionale organizzata dalla Federico II di Svevia Barletta, di Ruggiero e Giuseppe Lanotte e dalla stessa Fighters Cerignola di Savino Dibisceglia e Domenico Colucci. I partecipanti si sono dati battaglia all’insegna della correttezza e della sportività nelle seguenti discipline e specialità delle arti marziali: kick boxing (semi contact, light contact, kick light, k1 light, lowkick, full contact, k1) muay thai, mma&submission, kung fu (combattimento e forme) e karate (kata e kumite).

Presenti anche i responsabili di settore Tommaso D’Adamo, Sergio Salemme, Raffaele Russo, Massimiliano Monaco, Daniele Angileri, Sebastiano Mastrulli, Maurizio Di Benedetto, Gennaro e Gianluigi Moffa, che hanno coordinato al meglio i lavori insieme agli organizzatori e agli ufficiali di gara. «Alla vigilia – ha ammesso Ruggiero Lanotte, promoter dell’evento – l’obiettivo per la terza edizione della tappa barlettana era quello di migliorare i 1200 partecipanti dello scorso anno. I 1442 iscritti complessivi, inutile nasconderlo, rappresentano un enorme motivo di orgoglio per noi organizzatori. Allestire ed ospitare un evento di questa portata non è affatto semplice, ma grazie alla collaborazione degli atleti e dei tecnici crediamo di aver svolto un buon lavoro. E poi sono rimasto positivamente colpito dalla presenza sugli spalti di numerosi appassionati». Nonostante la concorrenza determinata dalla presenza di atleti provenienti da Lazio, Campania, Basilicata, Abruzzo e Molise, i pugliesi si sono ben comportati.

«Il nostro – ha ammesso Savino Dibisceglia, presidente regionale della Wtka – è un movimento che sta crescendo sia dal punto di vista dei risultati che per qualità tecniche. Gli atleti pugliesi lo hanno dimostrato in questa occasione e continueranno a farlo, ne sono convinto, anche in futuro sulla scena nazionale ed internazionale». Le prossime tappe della “Maratona Marziale Italiana Wtka” si svolgeranno a Velletri (28 febbraio) e a Napoli (3 aprile). I migliori classificati, poi, parteciperanno alla fase finale nazionale che assegnerà i “tricolori” assoluti, in programma dal 4 al 5 giugno a Rimini. I campioni italiani, poi, entrano di diritto a far parte della nazionale italiana e prenderanno parte ai Campionati del Mondo Unificati, che si svolgeranno dal 25 al 30 ottobre 2016 a Marina di Carrara.

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • filippo

    oggi come oggi le arte marziali servono ben poco contro le pistole