L’Assessore all’Ambiente, Antonio Lionetti, inoltra una nota stampa (che segue e pubblichiamo integralmente) nella quale si rende noto che non sono stati superati i valori limite per l’inquinamento dell’aria. A breve è in programma un incontro per pianificare gli interventi per risolvere il problema dei cattivi odori che provengono dal depuratore cittadino.

L’Arpa Puglia ha concluso l’ultima campagna di monitoraggio della qualità dell’aria svolta nel nostro Comune. Dopo la Zona Industriale, la stazione mobile è stata posizionata all’interno del recinto del vecchio Ospedale “Tommaso Russo”, dal 24 di novembre al 31 dicembre 2015. I dati riscontrati sono più che confortanti, in quanto non si sono verificati superamenti dei valori limite, previsti per legge, per nessuno degli inquinanti monitorati. La notizia mi rasserena ed è una ulteriore conferma positiva circa il livello di inquinamento ambientale nella nostra città. Adesso, con il competente supporto dell’ufficio ambiente, mi concentrerò sulle annose problematicità che attengono il mal funzionamento del depuratore cittadino che, oltre a essere fonte di inquinamento, per il quasi costante smaltimento illegittimo di reflui non correttamente depurati, così come attestato dall’Arpa, è causa di gravi disagi per molti concittadini per i maleodoranti olezzi che quotidianamente sono costretti a sopportare. Esattamente fra una settimana mi incontrerò con Arpa, Provincia e Acquedotto Pugliese per definire un determinato e condiviso programma di interventi per cercare di risolvere definitivamente la questione.