Un ristorante di successo, una gastronomia di taglio alto e la voglia di conoscere a fondo tutto ciò che è food. E’ questo il bagaglio d’esperienze con cui Rosario Didonna ha intrapreso un percorso di “internazionalizzazione” della buona cucina pugliese. Un cammino che lo ha condotto in giro per il mondo (dal Sud Africa al Canada, dalla Florida all’Inghilterra passando per Germania, Francia e Irlanda, solo per citarne alcune), insieme al suo collettivo Food Sud System (www.foodsudsystem.it), a raccontare la buona cucina, prima pugliese e poi italiana, e le infinite possibilità gastronomiche che lo stivale offre.

Proprio su tale filone è nata la collaborazione con Foodscovery.com (www.foodscovery.com), un market place unico nel suo genere, in grado di connettere piccoli artigiani custodi con consumatori finali, permettendo a chiunque di ordinare, ad esempio, la miglior Chianina d’Italia e vedersela recapitare fresca a casa. Oggi Didonna è ambasciatore del gusto Foodscovery e gira l’Italia alla ricerca del meglio della tradizione enogastronomica, prodotti e sapori che non hanno (ancora) perso la vena artigianale. “E’ un lavoro che mi appassiona ed entusiasma molto la mia curiosità. Entrare nei laboratori degli artigiani e toccare con mano il loro lavoro – ha raccontato Didonna – ha qualcosa di magico”.

Rosariodidonna905-675x905Anche il quotidiano nazionale “il Fatto Quotidiano” ha parlato del cerignolano foodscover. “C’è tanta bigiotteria – ha raccontato al Fatto Didonna -, tanti pseudo produttori che probabilmente vengono percepiti come di alta gamma ma che fingono di fare ancora gli artigiani. Gli artigiani non sono tantissimi, bisogna saperli riconoscere”.

Rosario Didonna ha da tempo oltrepassato i confini cittadini e regionali ed è diventato oramai un attento scopritore di prodotti Made in Italy. In Italia è già riconosciuto come uno dei più competenti e a dimostrarlo sono le decine di contatti giornalieri sui suoi canali social e le ottime menzioni sulla stampa di settore. “Credo che quando fai qualcosa che ti piace – conclude Didonna – i risultati poi arrivano. Io tutto questo lo faccio con passione, divertendomi”.

10 COMMENTI

  1. Ogni tanto una bella notizia cerignolana, complimentoni Rosario.
    p.s. per i miei concittadini:ogni tanto fate qualche commento sulle buone notizie e non scatenatevi solo sulle cronache noir cerignolane.

  2. Bravo Rosario, però bisogna anche dire che ha investito tutta la sua vita in ciò che fa. Crederci è fondamentale,ma nello stesso tempo ci vuole lavoro, lavoro, lavoro e Rosario è un grande lavoratore. che sia di buon esempio a tutti i ragazzi che vogliono lo stipendio alto e subito, senza praticare la gavetta, sì perchè Rosario ne ha fatta di gavetta.

  3. Rosario è uno dei pochi CERIGNOLANI che fa qualcosa per la città senza aspettare che sia la città a fare qualcosa per lui.
    Aiutiamo i CERIGNOLANI che hanno voglia di fare!
    Se abbiamo deciso di rimanere, rimbocchiamoci le maniche, non aspettiamo di muoverci a rimorchio, togliamo spazi a chi ha scelto di vivere oziando.
    Continua così!

    • Caro Cerignolano doc i pochi, non tanto poi, Cerignolani che hanno voglia di fare son tutti partiti fuori, lontano!!!!! Un bravo al Sig. Di Donna!!!!! Oddy da Hamburg, Germania!!!!

      • Quante stronzate!!! Menomale che te ne sei “scappato” in Germania.
        Orgoglioso di essere pugliese e contento di viverci. Ringraziamo la nostra terra e abbiamone cura visto che ci fa vivere bene … se non altro perché attira gli altri che vivono in un mondo in decadenza.

Comments are closed.