Quinta vittoria consecutiva per i gialloblu che stanno attraversando un buon momento di forma e convinzione. Ancora senza Teofilo, affrontano Brindisi che in casa propria, in un palazzetto al limite del regolamento per dimensioni, esprime una pallacanestro maschia ed organizzata di non facile approccio. E seppur praticamente in vantaggio per tutta la gara, l’Olimpica ha dovuto sudare parecchio per avere la meglio su una squadra compatta e molto fisica. Era importante vincere al di là di schemi ed alchimie tattiche per continuare a fare punti in vista di un durissimo finale di stagione che, decise le prime cinque della classifica (al di là di eventuali improbabili scivoloni) lascia aperta la lotta play off ad almeno 5/6 squadre per i restanti tre posti sull’otto volante. L’Olimpica per ora è lì all’ottavo posto in lotta con le altre e con un calendario non facile (l’Olimpica dovrà affrontare quattro delle prime cinque in classifica) ma c’è un relativo ottimismo viste le belle ultime prove offerte dalla squadra allenata da Gesmundo e sempre che la mala sorte (compagna assidua quest’anno visti infortuni ed incidenti di percorso) non si accanisca ancora contro i giallo blu. Molto bene Darby, Bacchini e Degiorgio ma, come oramai accade spesso, bene il concreto contributo di tutti coloro che vengono chiamati in campo. Sabato a Cerignola arriva il Lecce di Roberta Scialpi. Appuntamento sabato prossimo alle ore 18.

INVICTA BRINDISI 69 olimpica 78

Darby 24, Okon 8, Bacchini 14, De Giorgio 15, Barreiro 12, Altamura 3, Colapietro 2, Vuovolo, Russo, Teofilo.

CONDIVIDI