MASTRANGELO
Mastrangelo Cosimo

RAPINA – I Carabinieri della Stazione di Cerignola hanno localizzato e tratto in arresto un catturando, MASTRANGELO Cosimo, nato a Cerignola, classe 1968, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso, in data 23 maggio 2014, dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ravenna, dovendo espiare una pena di 6 anni di reclusione per rapina in concorso commessa in data 7 aprile 1993 a Faenza ai danni di un’oreficeria. All’epoca fu ritenuto responsabile del delitto poiché le indagini tecniche immediatamente intraprese su di un frammento d’impronta rilevata sul luogo della rapina avevano portato alla sua identificazione.

RAPINA – I Carabinieri hanno tratto in arresto anche DI LEO Rocco, nato a Cerignola, classe 1969, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura  della Repubblica presso il Tribunale di Trani, dovendo espiare una pena residua di 5 anni di reclusione per una rapina commessa nel 1991 ad Andria ad una gioielleria.

GERVASIO TOMMASO
Gervasio Tommaso

SPACCIO – I Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente GERVASIO Tommaso, nato a Cerignola, classe 1992. I militari sorprendevano il giovane in possesso di 10 dosi di cocaina per complessivi 3 grammi circa. A seguito di perquisizione domiciliare i Carabinieri hanno arrestato anche il padre GERVASIO Antonio, per detenzione illegale di arma da fuoco e munizioni, poiché è stata rinvenuta nella sua disponibilità, abilmente occultata, una pistola a salve modificata e 19 cartucce calibro 380 AUTO.

FURTO – I Carabinieri hanno arrestato in flagranza TULLO Matteo, classe 1994 e CALVIO Carmine, classe 1989, per tentato furto aggravato in concorso. I soggetti sono stati sorpresi nel tentativo di asportare una FIAT Panda parcheggiata in Via Savio; in loro possesso sono stati trovati vari attrezzi per forzare le serrature. Gli arrestati sono stati posti ai domiciliari.

marinaro antonio
Marinaro Antonio

SPACCIO – A Cerignola i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, conseguentemente ad una attività informativa d’iniziativa, hanno tratto in arresto in flagranza per detenzione illecita di sostanza stupefacente MARINARO Antonio, classe 1978. I militari, dopo mirati servizi d’osservazione, controllo e pedinamento, sono intervenuti presso la sua l’abitazione  in via Manfredonia dove hanno rinvenuto 45 grammi circa di cocaina e  35 grammi di hashish, nonché un bilancino di precisione e la somma contante di 190 euro, presunto provento dell’attività di spaccio. L’arrestato è stato associato in carcere.

MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA – Infine i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto in flagranza per tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia ANGIOLILLO Domenico, nato a Cerignola, classe 1974. I

Angiolillo Domenico
Angiolillo Domenico

Carabinieri intervenivano presso la sua abitazione trovando la moglie di quest’ultimo in un evidente stato di prostrazione ed agitazione, mentre l’uomo, in preda ad una furia sconsiderata, sbatteva violentemente a terra una sedia, condotta che reiterava nonostante la presenza dei Carabinieri i quali, nel cercare di fermarlo, hanno ricevuto calci e pugni e solo attraverso un determinante intervento risolutivo, riuscivano a bloccarlo prima che scappasse. Le contestuali indagini accertavano vari atti di violenza sia fisica, sia verbale dell’uomo nei confronti della donna. L’Angiolillo, infatti, aveva in diverse occasioni picchiato la donna per futili motivi. L’uomo poi, negli ultimi giorni, aveva cominciato a minacciare e costringere la donna a versargli 100 euro per soddisfare le sue esigenze. L’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari presso l’abitazione dei genitori.

RICETTAZIONE – I Carabinieri della Stazione di Stornara hanno eseguito un fermo di

Catalano Maurizio
Catalano Maurizio

indiziato di delitto nei confronti di CATALANO Maurizio, cerignolano, classe 1989, poiché ritenuto responsabile del reato di ricettazione. I Carabinieri hanno sorpreso il giovane in possesso di una CITROEN C3 risultata provento di furto commesso il 12 febbraio 2015 a Stornarella. Il fermato è stato sottoposto ai agli arresti domiciliari.