«L’amministrazione si ricordi di destinare i locali dell’ex Tribunale a sede del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza». È questo il monito di Forza Italia, che attraverso i consiglieri Paolo Vitullo e Natale Curiello ha protocollato ieri un’interrogazione per ricordare l’impegno assunto dall’amministrazione di Antonio Giannatempo.

Infatti, spiegano gli azzurri, «con delibera di Consiglio comunale n. 53 del 4 novembre 2014 il sindaco formalizzò la volontà di concedere in locazione i locali comunali siti in via Falcone n. 41, già sede degli Uffici Giudiziari, destinandoli  al Commissariato di Pubblica Sicurezza e del Distaccamento di Polizia Stradale, ad esclusione dei locali occupati dal Giudice di Pace. Una successiva delibera di giunta (la 7 del 20 gennaio 2015) si manifestò al Prefetto di Foggia la volontà di concedere in locazione parte dei locali di via Falcone per la nuova sede del Commissariato di Pubblica Sicurezza, impegnandosi all’espletamento di una serie di adempimenti amministrativi. Le dichiarazioni rilasciate alla stampa dal Questore Piernicola Silvis il 2 febbraio 2016 invitavano il popolo della Capitanata a prendere coscienza della situazione grave e ad uno scatto d’orgoglio auspicando l’impegno di tutti per il passaggio del Commissariato di P.S. a sede di primo Dirigente. Dal Siulp (Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia) Michele Carota, veniva evidenziata la difficoltà in pianta organica del locale Commissariato di P.S oltre alle evidenti difficoltà logistiche dell’attuale sede in via Iesolo». Vitullo e Curiello e Forza Italia tutta, oggi chiedono di «conoscere lo stato dell’arte per l’affidamento in locazione dei locali» di Via Falcone, unitamente alle azioni del sindaco Franco Metta eventualmente tese all’elevazione del Commissariato a primo livello.

Ma non è l’unico impegno dei berlusconiani di Cerignola in questo periodo. Infatti è il coordinatore cittadino Gianvito Casarella a intervenire sulla questione Ospedale precisando da un lato le istanze di tutela del presidio già ampiamente espresse, ma ricordando anche che, a seguito del consiglio comunale sul tema, «l’ordine del giorno che ne è scaturito ha ripreso solo l’intervento di un consigliere di maggioranza, refusi compresi. Ha ignorato la proposta di Forza Italia di far convocare una conferenza dei sindaci che sapesse con anticipo la questione, ma tant’è. Lo abbiamo appreso dai giornali, e se la bozza diventasse reale iniziativa ministeriale, saremmo di fronte ad una vera fesseria che penalizza il territorio».

  • Ospite

    Forza Italia interroga Metta, ma se stanno a braccetto su tutto, ma chi volete prendere in giro , vergognatevi solamente.
    Dovevate fare grande opposizione a questo governo cittadino che ve ne ha dette di cotte e di crude, voi invece votate sempre a favore.
    VERGOGNATI ALLE PROSSIME PERDERETE ANCHE QUEL POCHI CONSERVING CHE VI ERSNO RIMASTI.