Per l’Allianz Udas arriva il 14mo risultato utile consecutivo: nella nona giornata di ritorno della Serie C Silver, i biancazzurri di Luigi Marinelli, privi di capitan Serazzi e Ulano, espugnano il parquet della Cestistica Ostuni per 74-93. Partenza arrembante degli ospiti, che con Tredici e Voss da subito sviluppano un bel gioco: la rotazione dei vari giocatori crea le premesse per tenere a bada i padroni di casa, i quali con l’intramontabile Morena e Griffin faticano a contenere la foga degli udassini. Sale in cattedra anche Marchetti con il duo americano Voss-Malat che dà spettacolo, unitamente a Triglione e Falcone: a conclusione del primo quarto Allianz avanti 15-27. L’avvio della seconda frazione ricalca quanto visto in precedenza, eppure Tanzanella e Griffin approfittano di alcuni errori degli avversari ed arrivano fino a -7: l’Udas resiste nonostante il forte pressing ed all’intervallo il punteggio dice Ostuni 38-Allianz 44. I brindisini si ripresentano con piglio diverso e in poco tempo riescono a portarsi a soli 3 punti dai rivali: Marchetti micidiale da tre punti (per lui anche un tecnico che lo fa innervosire, ndr) e Mennuni riescono a riportare avanti i biancazzurri che raggiungono il massimo vantaggio (+22). Morena e soci mollano definitivamente e la festa può cominciare: prossimo impegno in casa contro Francavilla, vincente 86-72 sul Monopoli.

L’Olimpica Basket ottiene il suo sesto successo di fila: i gialloblu allenati da Giovanni Gesmundo vincono per 82-55 sulla New Basket Lecce. Partita che comincia di gran carriera per gli ofantini, con le prime firme di Teofilo e Bacchini: i salentini rispondono con Petracca, ma Darby con una possente schiacciata fa capire in che direzione andrà la gara. Gli ospiti sbagliano troppo sul piano del gioco e ciò favorisce l’Olimpica nel controllo della gara, tant’è che il primo quarto va in archivio 23-10. Nel secondo il quintetto locale non cambia la sua strategia, mentre Lecce sebbene più aggressivo lascia campo ai rivali: all’intervallo lungo è 54-19. Gli ultimi due periodi confermano la supremazia indiscussa dei gialloblu con i vari Vuovolo, Altamura, Barreiro, Russo ed il resto del team, che chiude la gara 82-55. Per la New Basket Lecce, anche se sconfitta, si segnalano tanti giovani talentuosi che potranno dire la loro in futuro: il progetto di Roberta Scialpi è interessante e non va snaturato, anche se la classifica non è confortante. Prossimo impegno per l’Olimpica domenica a Fasano, sconfitto dalla capolista Nardò 90-52.

CLASSIFICA ALLA VENTISEIESIMA GIORNATA

Nuova Pallacanestro Nardò 46; Sunshine Bk Vieste, Allianz Udas Cerignola 40; Webbin Angel Manfredonia, Diamond Foggia 38; Libertas Altamura, Adria Bari 28; Olimpica Bk Cerignola 26; JuveTrani, Cestistica Ostuni 24; Valentino Castellaneta, Bk Fasano, Virtus Ruvo di Puglia 16; Francavilla 14; Action Now! Monopoli 10; New Basket Lecce, Invicta Brindisi 6.

CONDIVIDI
  • Piripicchio

    Che brutto vedere l’UDAS con a referto solo 8 giocatori tra cui neanche un cerignolano, eppure ad inizio anno i proclami dicevano di ripartire dai giovani del vivaio…. Ah sì scusate, l’UDAS NON HA UN VIVAIO!
    Buon lavoro invece in casa Olimpica in ambito settore giovanile!!!

  • Galante

    Condivido il pensiero di Piripicchio!
    UDAS assolutamente non lungimirante, zero cerignolani tanti soldi spesi e nemmeno si vincerà il campionato, FALLIMENTO PURO!

  • mitico

    Ma che dite squadra giovane L’UDAS nessuno esperto di questo campionato.