Per l’Allianz Udas arriva il 14mo risultato utile consecutivo: nella nona giornata di ritorno della Serie C Silver, i biancazzurri di Luigi Marinelli, privi di capitan Serazzi e Ulano, espugnano il parquet della Cestistica Ostuni per 74-93. Partenza arrembante degli ospiti, che con Tredici e Voss da subito sviluppano un bel gioco: la rotazione dei vari giocatori crea le premesse per tenere a bada i padroni di casa, i quali con l’intramontabile Morena e Griffin faticano a contenere la foga degli udassini. Sale in cattedra anche Marchetti con il duo americano Voss-Malat che dà spettacolo, unitamente a Triglione e Falcone: a conclusione del primo quarto Allianz avanti 15-27. L’avvio della seconda frazione ricalca quanto visto in precedenza, eppure Tanzanella e Griffin approfittano di alcuni errori degli avversari ed arrivano fino a -7: l’Udas resiste nonostante il forte pressing ed all’intervallo il punteggio dice Ostuni 38-Allianz 44. I brindisini si ripresentano con piglio diverso e in poco tempo riescono a portarsi a soli 3 punti dai rivali: Marchetti micidiale da tre punti (per lui anche un tecnico che lo fa innervosire, ndr) e Mennuni riescono a riportare avanti i biancazzurri che raggiungono il massimo vantaggio (+22). Morena e soci mollano definitivamente e la festa può cominciare: prossimo impegno in casa contro Francavilla, vincente 86-72 sul Monopoli.

L’Olimpica Basket ottiene il suo sesto successo di fila: i gialloblu allenati da Giovanni Gesmundo vincono per 82-55 sulla New Basket Lecce. Partita che comincia di gran carriera per gli ofantini, con le prime firme di Teofilo e Bacchini: i salentini rispondono con Petracca, ma Darby con una possente schiacciata fa capire in che direzione andrà la gara. Gli ospiti sbagliano troppo sul piano del gioco e ciò favorisce l’Olimpica nel controllo della gara, tant’è che il primo quarto va in archivio 23-10. Nel secondo il quintetto locale non cambia la sua strategia, mentre Lecce sebbene più aggressivo lascia campo ai rivali: all’intervallo lungo è 54-19. Gli ultimi due periodi confermano la supremazia indiscussa dei gialloblu con i vari Vuovolo, Altamura, Barreiro, Russo ed il resto del team, che chiude la gara 82-55. Per la New Basket Lecce, anche se sconfitta, si segnalano tanti giovani talentuosi che potranno dire la loro in futuro: il progetto di Roberta Scialpi è interessante e non va snaturato, anche se la classifica non è confortante. Prossimo impegno per l’Olimpica domenica a Fasano, sconfitto dalla capolista Nardò 90-52.

CLASSIFICA ALLA VENTISEIESIMA GIORNATA

Nuova Pallacanestro Nardò 46; Sunshine Bk Vieste, Allianz Udas Cerignola 40; Webbin Angel Manfredonia, Diamond Foggia 38; Libertas Altamura, Adria Bari 28; Olimpica Bk Cerignola 26; JuveTrani, Cestistica Ostuni 24; Valentino Castellaneta, Bk Fasano, Virtus Ruvo di Puglia 16; Francavilla 14; Action Now! Monopoli 10; New Basket Lecce, Invicta Brindisi 6.

3 COMMENTI

  1. Che brutto vedere l’UDAS con a referto solo 8 giocatori tra cui neanche un cerignolano, eppure ad inizio anno i proclami dicevano di ripartire dai giovani del vivaio…. Ah sì scusate, l’UDAS NON HA UN VIVAIO!
    Buon lavoro invece in casa Olimpica in ambito settore giovanile!!!

  2. Condivido il pensiero di Piripicchio!
    UDAS assolutamente non lungimirante, zero cerignolani tanti soldi spesi e nemmeno si vincerà il campionato, FALLIMENTO PURO!

Comments are closed.