Prima della sosta per il turno di riposo, l’Iposea Udas Volley conquista un nuovo successo, il quarto consecutivo nel girone di ritorno. Questa volta la vittoria arriva in trasferta, a Tricase, contro il CeffèCappuccini: 3 a 1 il risultato finale (22-25/25-22/14-25/19-25) di un gara insidiosa, combattuta e, a tratti, nervosa. Al Palazzetto dello Sport della città leccese, gli allenatori cerignolani Leo Castellaneta e Roberto Ferraro schierano la diagonale composta dal regista Leone e l’opposto Toma, al centro Mancini e Mitidieri, gli schiacciatori Durante e Garofalo e il libero Bisci. Tricase risponde con il palleggiatore Zonno, l’opposto Di Fino, i centrali De Pascalis e Peschiulli, i laterali Carrozzo e Torre e il libero De Giovanni. Partenza sprint dei padroni di casa, che nelle prime battute acquisiscono un buon vantaggio. La reazione dell’Iposea Udas Volley non si fa attendere e, grazie a un muro di Mancini e a un fallo di posizione, riescono ad impattare prima del time-out tecnico. La compagine cerignolana, dopo la metà del periodo, riesce ad allungare conquistando punti preziosi ancora a muro con Garofalo, Mancini e un sorprendente Leone e con le battute insidiose di Toma e Mitidieri. Il finale del set è più combattuto: si gioca punto a punto ma l’Iposea Udas, forte del vantaggio accumulato, porta a casa il parziale.

Il secondo set inizia sulla falsariga di quello precedente: Tricase tenta subito di “scappare”, l’Iposea Udas risponde a tono e pareggia i conti. Questa volta, però, i padroni di casa reagiscono nel modo giusto e tre ace consecutivi permettono alla squadra leccese di accumulare un cospicuo vantaggio (20-11). Gli allenatori cerignolani tentano di mischiare le carte, inserendo il palleggiatore Del Vescovo: gli udassini provano la rimonta, portandosi a meno due dagli avversari. La qualità a muro e in battuta, però, non basta e Tricase riesce a pareggiare il computo dei set. Toma e compagni rientrano in campo con la giusta determinazione e concentrazione. E questa volta, infatti, è la compagine cerignolana a creare il gap decisivo fin dall’inizio del set. Ottime le giocate a muro, non solo per la conquista del punto, ma anche per giocare il contrattacco e le traiettorie in battuta, che mettono in grossa difficoltà gli avversari. Il terzo periodo è un monologo udassino e l’Iposea conquista agevolmente il parziale.

Il “colpo” subito nel parziale precedente non abbatte i padroni di casa: la compagine leccese rientra sul parquet con la consapevolezza di giocarsi il tutto per tutto per conquistare punti preziosi in chiave salvezza. Tricase imprime un buon ritmo e si porta in vantaggio nel punteggio (16-11). La gara si accende sul finire del set: l’Iposea Udas, con grande esperienza, riesce ad agguantare il risultato sul 19 pari e, con il turno in battuta di Toma, consegue ben sei punti consecutivi e la vittoria finale.

«Abbiamo disputato una bella partita e sono molto contento – dichiara il tecnico cerignolano Leo Castellaneta -. Sono soddisfatto anche della reazione della squadra nei momenti più difficili del match, mi riferisco in particolare al secondo set». Prima della prossima gara, la trasferta ad Andria, ancora una sosta. «Cercheremo di recuperare qualche acciacco fisico – prosegue Castellaneta – e, come facciamo da qualche settimana, lavoreremo su noi stessi e poi penseremo allo sfida con Andria». L’Iposea Udas Volley ritornerà in campo tra due settimane, perché il prossimo week-end dovrà rispettare un turno di riposo. L’appuntamento è per sabato 12 marzo alle ore 19: gara valida per la quinta giornata di ritorno del girone G del campionato nazionale di serie B2 maschile.

CLASSIFICA ALLA DICIASSETTESIMA GIORNATA

Gis Pallavolo Ottaviano 48; Iposea Udas Cerignola 38; Tya Marigliano 33; Prisma Asem Bari 30; Snav Folgore Massa 29; Pallavolo Andria 25; Happy Network Gioia del Colle, Gapvolley Acquarica Taviano 20; Volley Capitanata 17; Volley Locorotondo Castellana 16; Elisa Volley Pomigliano 14; Caffè Cappuccini Tricase 11; Rione Terra Pozzuoli 5.

CONDIVIDI