Erano fuori servizio i militari quando hanno tentato di fermare un giovane a bordo della sua auto. Il giovane, dopo aver accennato a fermarsi è ripartito a forte velocità, insospettendo subito i Carabinieri che lo hanno inseguito, per un breve tratto, e grazie all’ausilio di una pattuglia di Candela sono riusciti a bloccarlo.

Durante l’inseguimento, a più riprese, il 24enne di Melfi, G.G., ha tentato più volte di speronare l’auto dei militari provando a lanciare dal finestrino un borsello. Recuperato dai militari, questo conteneva 4 panetti di hashish per un peso complessivo di 400 grammi circa, un sacchetto con 50 grammi di marijuana, un involucro in carta trasparente con 5 grammi di cocaina e 75 euro in denaro contante. Perquisita, quindi, anche l’abitazione, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto diverso materiale utile per il confezionamento delle dosi. Il tutto è stato sequestrato mentre il giovane, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Foggia.

6 COMMENTI

  1. OTTIMO LAVORO DELLE FORZE DELL’ ORDINE!!!!!! Ora il gentiluomo spero faccia cinque di gulag in Siberia!!!!!!

  2. Scusate ma se erano fuori servizio come possono fermare qualcuno senza che vi sia flagranza?

    • Le Forze dell’Ordine anche fuori servizio per legge devono intervenire quando notano un reato. “”Avvocheto”” leggi bene l’energumeno era in possesso di stupefacenti oltre ad aver tentato di speronare l’auto dei CC. più flagranza di così!

      • “Erano fuori servizio i militari quando hanno tentato di fermare un giovane a bordo della sua auto”

        Genius, io carabiniere in macchina fermo uno così a caso?
        Se avresti voluto dire qualcosa di intelligente potevi dire che erano con la macchina di servizio FUORI orario di servizio. Ci arrivi?

Comments are closed.