E’ stato denunciato a più riprese da molti imprenditori e operai che operano in zona industriale a Cerignola. «Non si può vedere uno simile spettacolo, chi arriva nel comparto industriale di Cerignola non deve trovare prostitute ad ogni accesso». Questo scriveva alla nostra redazione un imprenditore, segnalandoci il problema, questione della quale già nel 2012 ci siamo occupati.

Il tema tiene banco da qualche ora anche nell’agenda del Sindaco Franco Metta. «Il fenomeno della prostituzione sulla S. P. 77 – commenta il primo cittadino – sta assumendo una diffusione assolutamente notevole e sempre più intollerabile. In queste giornate non meno di sei donne per volta esercitano il meretricio con atteggiamenti indecenti ed indecorosi, in abiti succinti. Arrecano, tra l’altro, turbativa alla sicurezza stradale. La Amministrazione Comunale con il Regolamento di Polizia Urbana, approvato recentemente, dopo una epocale “vacatio”, ha sanzionato espressamente all’ art.8 lett. N tali comportamenti e tali abbigliamenti».

Un “problema” che di certo non può essere circoscritto al decoro e alla decenza, laddove certamente vi è sfruttamento e offesa ad ogni diritto. Le ragazze, quasi totalmente cittadine rumene, non è detto che siano estranee a giri di sfruttamento organizzato della prostituzione.

«Saranno disposti servizi per scoraggiare e ridurre il fenomeno della prostituzione su quella via. Il Comandante Delvino ha richiesto la collaborazione del Commissariato di Pubblica Sicurezza per la collaborazione nella attività di identificazione e di contestazione delle violazioni in materia di TULPS – SDI e A.G. Auspico – conclude il Sindaco -una azione concordata e coordinata per rispondere alle tante e giuste richieste dei cittadini».

  • filippo d.

    ma che diamine che fastidio arrecano?io ad esempio sono single come farei ad adempiere al mio bisogno fisilogico sessuale se non ci saranno piu queste signorine?

    • mas22

      Poi quando vi beccate le malattie dell est vi disperate però..basta prostituzione prima per noi e poi per la tutela delle signorine

  • carmela

    comunque concordo con filippo chi e single come farebbe a sfogare le sue pulsazioni erotiche?l autoerotismo nuoce alla salute

    • ElDiablo

      Spero tu stia scherzando Filippo d. ….perchè altrimenti sei davvero messo male poverino

  • antonio

    comunque è vero chi è single come farebbe senza lucciole?

  • Rino

    In Italia non esistono le case di tolleranza, gli antichi lupanari, dove le operatrici sessuali possano esercitare il loro mestiere!!!! Il risultato é questo!!!!!

  • Lettore

    Potreste consultare il web
    BAKECA INCONTRI CERIGNOLA
    alla salute di tutti

    • Mimino

      Si, é vero!!!!! Donne facili che offrono servizi gratis, magari é anche la tua vicina!!!!!

  • il guastafeste

    Regolamentato il tutto e con i soldi di quegli introiti aiutiamo la gente in difficoltà, intendo a livello nazionale!!