Venticinquesima giornata di campionato, con l’Audace che ospita domani al “Monterisi” l’Ascoli Satriano, per proseguire la sfilza di derby foggiani di questo segmento di Promozione. Il primo, domenica scorsa ad Apricena, è stato interrotto all’intervallo, per il forte vento: in settimana la Figc Puglia ha comunicato che il recupero fra Madre Pietra ed ofantini si disputerà giovedì 10 marzo, alle ore 15. Vanificato il gol di Morra, si ripartirà dallo 0-0 e si rigiocherà integralmente la partita, come consuetudine nei tornei dilettantistici. I ragazzi di Massimo Gallo potrebbero diventare arbitri della corsa ai playoff, proprio perché in questi turni affronteranno squadre in lotta per tale obiettivo. Una costante che accompagna gli incroci con Apricena, Ascoli Satriano e Reali Siti nel prossimo weekend. Non mancano però le motivazioni per i gialloblu, anche se la promozione è arrivata quindici giorni fa con ben sette turni d’anticipo: il Cerignola vuole continuare sulla strada dell’imbattibilità, onorando sempre e comunque i suoi impegni senza regalare nulla a nessuno. Chi si aspetta una formazione remissiva e (per così dire) già in vacanza, dovrà fare i conti con la solita, atavica fame di Dipasquale e compagni. Posticipata anche la celebrazione da parte dell’Amministrazione comunale, domani -nonostante previsioni meteo incerte- dovrebbero tenersi i festeggiamenti annullati nel dopo Giovinazzo, a causa della scomparsa di un tifoso del gruppo ultras. Quarto match con gli ascolani: finora il bilancio è di due vittorie cerignolane (entrambe negli ottavi di coppa Italia), mentre all’andata finì 1-1. Il tecnico Gallo come di consueto, sceglierà l’undici da schierare a poche ore dal fischio d’inizio, tenendo fede alla volontà di impiegare nelle gare rimaste tutti gli elementi della rosa.

Fa sul serio l’Ascoli Satriano di mister Antonio Landi: è al quarto posto in compagnia di Reali Siti, Canosa e Modugno a 36 punti ed il bilancio complessivo parla di nove successi, altrettanti pareggi e sei sconfitte. La sensazione è che i gialloblu lotteranno fino alla fine per l’appendice stagionale, forti anche dei sei risultati utili conseguiti nell’ultimo mese. Due pareggi con Sporting Ordona e San Marco per restare ancorati al treno playoff, ed un organico piuttosto rafforzato nel mese di dicembre, con i nuovi arrivi ad aggiungere qualità e quantità. Si va dal portiere Orizzonte (con trascorsi in Eccellenza) al centrocampista offensivo Martinelli, fino all’attaccante Lizza, miglior marcatore dell’Ascoli con otto reti, assieme all’ex di turno, Gianfranco Caggianelli. I preappenninici cercano l’impresa: di certo sarà una sfida interessante e forse meno scontata di quanto si possa pensare, visto che all’andata Cadaleta con il suo gol all’87’ fu il primo a rallentare la marcia sfrenata della capolista. Si giocherà alle ore 15: designato il sig.Barile della sezione di Foggia, alla seconda direzione arbitrale con gli ofantini, dopo la trasferta a San Marco.

CONDIVIDI