Vittoria senza problemi dell’Audace Cerignola, nella 25ma giornata del campionato di Promozione: 4-1 all’Ascoli Satriano, per la ventunesima affermazione nel torneo. Massimo Gallo sceglie come sempre il 3-4-3: difesa con Marinaro fra i pali e Matera-Colangione-Ciano; Schiavone e Conte perni in mediana con gli under Monopoli e Russo ai lati; prima linea con il trio Morra-Flavio Amoruso-Dipasquale. L’Ascoli di Landi tiene in panchina Lizza (non al meglio), affiancando il brevilineo Montingelli all’ex Caggianelli in un classico 4-4-2. I padroni di casa sbloccano dopo 7′: Cuocci tocca con il braccio in area ed il sig.Barile della sezione di Foggia indica il dischetto, con Morra che spiazza Orizzonte. L’Audace insiste e solo una gran copertura di Andreani su Flavio Amoruso nega il raddoppio, in seguito ad una combinazione Morra-Dipasquale: lo stesso numero 11 ofantino calcia debolmente su invito del capitano, consentendo agli ospiti di restare in partita. Al 28′ Russo crossa per la testa di Morra: Orizzonte è prodigioso nel respingere, ma nulla può sul ravvicinato tap in del rapidissimo Monopoli che insacca. Gli avversari si affidano alle ripartenze e sul lavoro di Caggianelli per far salire la squadra: sul finire del primo tempo, Marinaro si esalta in angolo sulla botta a corta distanza proprio del centravanti. Giusto al termine dei due minuti di recupero concessi, Russo si coordina alla perfezione raccogliendo un cross dalla sinistra per il tris.

La ripresa si apre con la traversa centrata da Conte su calcio piazzato ed il Cerignola a menare ancora le danze: Schiavone su nuovo calcio franco pesca Dipasquale, il quale colpisce ancora la trasversale innescando quasi l’autogol ascolano; il filpper davanti a Laccetti (subentrato ad Orizzonte) prosegue e Monopoli calcia a lato. Gli uomini di Landi si affacciano dalle parti di Marinaro con Caggianelli (sinistro fuori misura), mentre Gallo con Lasalandra esaurisce i cambi a disposizione. Il neoentrato lancia Monopoli, che salta il portiere in uscita con un pallonetto e deposita nella porta sguarnita per il poker (73′). Al 77′ i gialloblu restano in dieci per l’infortunio allo sfortunatissimo Digregorio: il centrocampista, all’esordio con l’Audace, alza bandiera bianca a causa di un precedente contrasto dopo qualche giro di lancette dal suo ingresso, con un malanno al ginocchio sinistro. Un rapidissimo contropiede cerignolano porta Monopoli a fuggire via sulla sinistra, pronto il centro in area, ma Russo al volo stavolta manca il bersaglio. Nel recupero, Matera atterra pochi passi oltre il limite dell’area Lizza (92′): secondo rigore di giornata, trasformato dall’attaccante ascolano con Marinaro che quasi neutralizzava la conclusione. Il Cerignola ora è atteso giovedì dal recupero in casa della Madre Pietra Apricena, impegno che sarà propedeutico all’altra trasferta di domenica prossima a Stornara, contro il Reali Siti.

AUDACE CERIGNOLA-ASCOLI SATRIANO 4-1

Audace Cerignola: Marinaro, Russo, Monopoli, Ciano, Colangione, Matera, Morra, Conte (65′ Digregorio), Dipasquale (72′ Lasalandra), Schiavone (58′ Grieco Gabriele), Amoruso F.. A disposizione: Vurchio, Colucci A., Borrelli, Grimaldi. Allenatore: Massimo Gallo.

Ascoli Satriano: Orizzonte (46′ Laccetti), Andreani, Daddato, Seccia, Cuocci, Compierchio, Prencipe (46′ Martinelli), Cadaleta, Caggianelli, Montingelli (76′ Lizza), Miccolis. A disposizione: Manasterliu, Cormio, Farid, Michielli. Allenatore: Antonio Landi.

Reti: 7′ Morra (rig.), 28′ Monopoli, 47′ pt Russo, 73′ Monopoli, 92′ Lizza (AS, rig.).

Ammoniti: Daddato, Cuocci (AS).

Angoli: 4-1. Fuorigioco: 0-5. Recuperi: 2′ pt, 4′ st.

Arbitro: Barile (Foggia). Assistenti: Lacerenza (Barletta)-Latini (Foggia).

CLASSIFICA ALLA VENTICINQUESIMA GIORNATA

Audace Cerignola 66; Sporting Ordona 41; Modugno (ex Nuova Molfetta), Madre Pietra Apricena 39; San Marco 38; Ascoli Satriano, Reali Siti, Canosa, Rinascita Rutiglianese 36; Real Noci 33; Fortis Altamura 32; Polimnia 31; Virtus Bitritto 28; Monte Sant’Angelo 27; Giovinazzo 23; Quartieri Uniti Bari 2 (-1).

Questo slideshow richiede JavaScript.

CONDIVIDI