E’ stato presentato sabato scorso, presso l’I.I.S. “Augusto Righi” di Cerignola, il progetto dal titolo “Legalità 2.0 per una Comunità Attiva”. Protagonisti 24 ragazzi delle classi quarta e quinta dell’istituto diretto dalla dirigente scolastica Irene Sasso, il piano ha coinvolto 86 scuole su tutto il territorio nazionale, per un totale di oltre duemila studenti e novanta insegnanti, con la collaborazione sul territorio di trenta centri di informazione “Europe Direct” e oltre cinquanta associazioni volontarie; è, inoltre, il risultato di un accordo tra il Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica (DPS, oggi in trasformazione nell’Agenzia per la Coesione Territoriale e nel Dipartimento per le Politiche di Coesione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri) e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR), e beneficia, in più, di un protocollo d’intesa siglato con la rappresentanza in Italia della Commissione Europea, per il coinvolgimento della rete di centri di informazione Europe Direct a supporto delle scuole partecipanti.

L’approfondimento scelto per la realizzazione è il Borgo Antico, la parte più bella della città ofantina, per la quale è stata investita una forte somma di denaro, Il finanziamento totale è di 2.833.302,62 euro di cui 1.767.980 finanziati dall’Unione Europea, il pagamento effettuato ammonta a 2.326.377,00 euro. I tempi di inizio e fine progetto previsti sono stati rispettati (31 Agosto 2006-17 Ottobre 2007). All’evento sono intervenuti Leonardo Ferrante, referente Area Anticorruzione dell’Associazione Libera “Nomi e Numeri Contro Le Mafie”, Vincenzo Patruno esperto di Open Data che ha sintetizzato quanto questo strumento sia utile alla comunità cerignolana, l’eurodeputata Elena Gentile che ha ricordato come “bisogna valorizzare il Borgo Antico, non attraverso interventi spot ma aprendolo alla città”.

A sorpresa è intervenuto il Segretario Generale della CEI, Monsignor Nunzio Galantino, presenza non prevista ha detto nell’introduzione la Preside Sasso, “ma di impatto per le parole che ha speso e felice del progetto che è stato realizzato”. Galantino nel suo intervento ha definito “banalità” i progetti che sono stati spesi negli anni per fare in modo che il Borgo Antico diventasse il volano economico e turistico della città, e della totale assenza di progetti orientati alla valorizzazione del territorio. Ci sono stati tanti eventi educativi e scolastici, e ci sono tutt’ora, tendenti a dare una immagine che sia la più possibile positiva per questa terra”. All’evento hanno partecipato anche i rappresentanti di altre scuole cittadine per condividere gli intenti di ciò che i ragazzi possono fare per Cerignola e di fornire la migliore opera possibile per approfondire il concetto di legalità.

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • Polifemo

    Senza legalità no c’è sviluppo.
    Il vero volano è la legalità, chi investirebbe denaro in un’impresa locata in un contesto di insicurezza?

  • banalità nelle terravecchia

    la sintesi delle chiacchiere degli anni passati e di quelle recenti, peggio, l’ha fatta don Nunzio. Galantino nel suo intervento ha definito “banalità” i progetti che sono
    stati spesi negli anni per fare in modo che il Borgo Antico diventasse
    il volano economico e turistico della città, e della totale assenza di
    progetti orientati alla valorizzazione del territorio …