Scivolone interno per l’Iposea Udas volley che cade al “Pala Di Leo” per 1 a 3 (25-22/21-25/12-25/19-25) nel match d’alta quota con la Snav Folgore Massa dopo una partita combattuta e di alto livello. I tecnici cerignolani Leo Castellaneta e Roberto Ferraro si affidano al consueto 6+1, formato dalla diagonale Leone (palleggiatore)-Toma (opposto), dai centrali Mancini e Mitidieri, dagli schiacciatori Durante e Garofalo e il libero Bisci. La squadra campana, condotta da Nicola Esposito, si sistema sul parquet con il regista Aprea, l’opposto Palmeri, al centro Cuccaro e Lauro, i laterali Falaschi e Sette e il libero Provvisiero. La gara parte subito con ritmi elevati, già dal primo scambio. L’Iposea Udas ha voglia di scrollarsi di dosso la prestazione del week-end precedente, di contro gli ospiti sembrano intenzionati a continuare la loro striscia positiva coincisa con tre successi consecutivi. Dopo un inizio più che buono dei padroni di casa, la compagine sorrentina riesce a farsi sotto nel punteggio. Toma e compagni mettono in campo tutta la sagacia tattica, l’esperienza e la concentrazione che una partita di vertice merita. Si gioca punto a punto e i tecnici cerignolani sul 20 a 19 provano a infastidire la ricezione avversaria inserendo Lanzone alla battuta. Il servizio del capitano udassino è di quelli velenosi e l’Iposea Udas riesce a creare il break decisivo per la conquista del primo parziale. Set ottenuto grazie ad un’altra intuizione degli allenatori biancoazzurri: entrano Montagna e Mancini sotto rete e proprio un muro della coppia subentrata decreta la vittoria del periodo.

Gara che si mantiene vivace anche nel secondo parziale. Le due squadre si battono su ogni pallone e il match risulta divertente ed emozionate. Prima del secondo time-out tecnico, Massa riesce a raggranellare un buon margine grazie a due ace consecutivi. La ricezione dell’Iposea Udas inizia a soffrire le battute jump float degli avversari, fondamentale che non permette più di trovare continuità nel cambio palla. L’Iposea Udas prova fino alla fine a raddrizzare il parziale, ma Massa riesce a pareggiare il conto dei set. Alla ripresa, la squadra cerignolana sembra ancora rimuginare su quanto accaduto in precedenza e gli avversari ne approfittano fin da subito per andare in vantaggio, mantenendo gli udassini a debita distanza. Dopo il primo time-out tecnico, i tecnici cerignolani provano a correre ai ripari e inseriscono il palleggiatore Del Vescovo e l’opposto Petruzzelli, facendo rifiatare Leone e Toma. L’Iposea Udas sembra bloccata dal punto di vista psicologico, tenta una timida reazione, ma non riesce a imprimere quel cambio di ritmo che servirebbe per recuperare un gap che comunque è molto ampio. Rientrano Leone a Toma, ma il set sembra ormai destinato alla squadra sorrentina che così si porta in vantaggio nel punteggio.

Il copione non cambia nel quarto set. Massa parte a spron battuto, l’Iposea Udas prova a restare in scia. Sul 9 a 3 per la squadra ospite, rientrano Del Vescovo e Petruzzelli. La forbice del punteggio è molto ampia, ma la compagine cerignolana trova le ultime energie per provare la rimonta. Riesce anche a dimezzare il distacco, ma Massa non cede e porta a casa anche il parziale decisivo, non senza qualche affanno. «Abbiamo sofferto in ricezione – commenta a caldo mister Castellaneta – e nel momento di difficoltà ci siamo disuniti. Queste sono le mie prime impressioni, poi sicuramente dovremo analizzare la gara a mente fredda». Altre due settimane di stop per le vacanze pasquali e poi alla ripresa è in programma la gara a Locorotondo. «Sarà una partita in un impianto piccolino – spiega Castellaneta -, la squadra barese è in piena lotta per non retrocedere e il lavoro più grosso dovremo farlo su di noi». Nel prossimo turno di campionato valido per l’8° giornata di ritorno, dunque, l’Iposea Udas Volley affronterà in trasferta il Volley Locorotondo. La gara è prevista per sabato 2 aprile alle ore 19.

CLASSIFICA ALLA VENTESIMA GIORNATA

Gis Pallavolo Ottaviano 57; Tya Marigliano, Snav Folgore Massa, Iposea Udas Cerignola 38; Prisma Asem Bari 32; Pallavolo Andria 30; Gapvolley Acquarica Taviano 26; Happy Network Gioia del Colle 23; Volley Capitanata 21; Elisa Volley Pomigliano 20; Volley Locorotondo Castellana 17; Caffè Cappuccini Tricase 12; Rione Terra Pozzuoli 8.

CONDIVIDI