Si è svolta lunedì pomeriggio, presso il Polo Museale Civico di Cerignola, la decima edizione del Memorial Nazionale di Poesie “Vincenzo Carbone”, docente e poeta scomparso improvvisamente nel 2006. L’evento è stato organizzato dal Club Unesco diretto da Giovanni Maritradonna, e dalla locale Pro-Loco guidata da Antonio Galli amico di lunga data del professor Carbone. Il tutto si è snodato in due parti: la prima in mattinata, dove si è tenuta la Lectio Magistralis di Roberto Voza, docente universitario di letteratura italiana a Bari sulla figura di Pierpaolo Pasolini dal titolo “Il Corpo, Il Sacro, Il Profano l’universo orrendo di Pasolini”; la seconda parte relativa alla premiazione è stata molto partecipata. Al comitato giudicante del Memorial sono giunte dalle principali scuole italiane e da semplici appassionati 350 poesie; non è stato facile scegliere i vincitori delle varie selezioni, ma tutte accomunate dalla voglia di esprimere i loro sentimenti con la poesia. Per Giovanni Martiradonna, Presidente del Club Unesco, si è trattato di “un traguardo raggiunto con non pochi sacrifici ma che di anno in anno ci ha riempito il cuore di gioie inimmaginabili. Il concorso è stato ideato nel 2006 per commemorare la prematura scomparsa del prof. Vincenzo Carbone, figura esemplare di docente e poeta; i ragazzi con le loro poesie danno emozioni ricordandoci che questo aspetto fa parte dell’essere di ciascuno di noi”.

Questo slideshow richiede JavaScript.