L’Olimpica riagguanta la possibilità di giocarsi i play off al pari degli squadroni costruiti a suon di soldi. Con una gara tutto cuore e grinta i ragazzi gialloazzurri espugnano il difficilissimo campo dell’Adria Bari per 84 ad 80 dopo una gara bellissima, palpitante e decisa negli ultimi due minuti. Parte benissimo l’Olimpica, brillante e determinata, pronta a giocarsi le ultime possibilità di raggiungere uno storico risultato per la società cerignolana. Bacchini in splendida forma e Teofilo ricamano trame bellissime da vedere che portano l’olimpica a chiudere il primo quarto in vantaggio di nove punti. Ma la gara è tutta da giocare e i cecchini baresi Dellicarri, Albanese e Debellis iniziano il solito show dalla linea dei tre punti. Inesorabilmente i locali rosicchiano punti chiudendo il terzo quarto in vantaggio di un punto. L’ultimo quarto per i Cerignolani è da dentro o fuori dai playoff ed il numerosissimo e caldissimo pubblico al seguito lo sa ed inizia ad incoraggiare ed a spingere ancor di più. Si procede punto a punto fino a circa 4 minuti dalla fine quando l’Adria Bari, con un paio di triple frutto solamente delle abilità personali dei baresi sembrano affossare definitivamente le residue speranze dei gialloblu.

Ma l’Olimpica è l’Olimpica nel bene e nel male. Ultimi tre minuti col coltello tra i denti. Gesmundo predica pressione a tutto campo e i ragazzi gettano il cuore oltre l’ostacolo. Palla recuperata da Darby e schiacciatona in contropiede che galvanizza giocatori e pubblico. Azione successiva ed è sempre Darby che dall’angolo infila una tripla allo scadere dei 24 che riporta a meno uno i cerignolani. L’inerzia gira definitivamente a favore di Bacchini e soci che sputando letteralmente sangue scippano la vittoria ai baresi negli ultimi secondi di gara. Dopo tante partite perse negli ultimi secondi, l’Olimpica “sceglie” di vincere quella più importante portandosi nella condizione di decidere il proprio futuro nell’ultima importantissima gara Domenica contro Ostuni. Infatti, in caso di vittoria, sarebbe matematico, l’accesso ai tanto agognati playoff, obbiettivo stagionale della squadra del presidente Saracino.

Inutile fare calcoli, bisogna vincere e basta per poi capire (nulla è deciso ancora) con quale squadra, eventualmente, si andrà accoppiare l’Olimpica in caso di vittoria contro Ostuni. Pertanto chiediamo a gran voce di riempire il nostro palazzetto Domenica prossima in occasione dell’ultima decisiva giornata di stagione regolare per coronare il sogno di vedere l’Olimpica sull’ottovolante dei playoff validi per accedere agli spareggi per l’accesso alla serie B. Per l’Olimpica un appuntamento storico.

Adria Bari 80 Olimpica 84

15/24  39/45  62/61  80/84

Darby 26, Bacchini 20, Teofilo 8, Altamura 3, Vuovolo 7, De Giorgio 5, Barreiro 14, Russo, Okon.

CONDIVIDI