Il Circolo di Cerignola dell’Associazione Culturale “LiberaMente” e il Comune di Cerignola, sotto l’egida del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio dell’Assessore al Mediterraneo Cultura e Turismo della Regione Puglia, dell’Accademia della Crusca, dell’Università di Foggia, dell’ANSPI, del GAL, dell’Associazione Culturale Federico II eventi, di Zanichelli editore e in collaborazione con l’Associazione Culturale “Musica per Sorridere” e l’Associazione Culturale “Motus” presentano i premiati per la menzione speciale “Non Omnia Possumus Omnes” (Non tutti possiamo tutto).

E’ quasi tutto pronto per l’attesa VIII Edizione del Premio Letterario Nazionale dedicato al filologo Nicola Zingarelli, la data è fissata per il 7 maggio nel teatro Saverio Mercadante in Cerignola, città natia del lessicologo. Tra le personalità insignite del riconoscimento “Non omnia possumus omnes”(Non tutti possiamo tutto), spiccano i nomi di Vittorio Coletti coautore del Dizionario della lingua italiana “Sabatini e Coletti” membro del Consiglio Direttivo dell’Accademia della Crusca, che nella prima parte della giornata terrà una lectio magistralis dal titolo: “Cambiamenti veri o percepiti nella grammatica dell’italiano contemporaneo”; Valentino Losito Presidente dell’ordine dei Giornalisti della Puglia con un intervento dal titolo “Parole e giornalismo, istruzioni per l’uso”, Tommy Dibari, scrittore e creativo, Direttore artistico per il 4° anno consecutivo del Premio letterario; Antonio Piacentino Maestro compositore e Michele Lastella attore e autore.

Durante le trascorse edizioni il riconoscimento è stato assegnato a personalità quali: il Prof. Francesco Sabatini Presidente Emerito dell’Accademia della Crusca, Lorenzo Enriques, fondatore dell’Associazione per la lettura e presidente della Zanichelli, Riccardo Sgaramella divulgatore e studioso del dialetto di Cerignola, Gianfranco Labroca direttore di orchestra di fiati di Cerignola e l’orchestra di fiati “V. Di Savino”, la Prof.ssa Nicoletta Maraschio Presidente Emerito  dell’Accademia della Crusca,  Savino Zaba attore, presentatore e conduttore TV, tra i tanti.

Il riconoscimento “Non omnia possumus omnes” è stabilito dal comitato del Premio Zingarelli ed è dedicato ad alcune personalità che si sono distinte per particolari opere dell’ingegno, per studi scientifici di notevole prestigio, per opere di forte impegno morale ed educativo, per l’impegno nel sociale, per il rispetto della legalità o a personaggi dello spettacolo come premio alla carriera o come premio per una particolare interpretazione. Ai premiati verrà consegnata la spiga di grano in argento placcato oro che simboleggia i granai di Cerignola, della Capitanata e della regione Puglia luminosa sotto il sole di agosto; la spiga è metafora della cultura italiana: come i chicchi sono farina per l’alimentazione così i vocaboli sono la base per alimentare la cultura.

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • bravi

    Bravi!