Nel giorno dei festeggiamenti per l’approdo in Eccellenza conquistato il 21 febbraio scorso, l’Audace Cerignola fatica un po’ ma non delude i suoi tifosi, liquidando 2-0 nel finale una buona Virtus Bitritto. Assenti Colangione e Morra, più lo squalificato Matera, Gallo ripropone dal 1′ Vurchio in porta e Grimaldi in difesa; Gabriele Grieco fa compagnia al rientrante Schiavone a centrocampo ed il tridente è formato da Lasalandra-Dipasquale-Flavio Amoruso. Il primo tempo sembra rispecchiare la classica partita di fine stagione: ritmi blandi con i padroni di casa che manovrano e gli ospiti che, col solo Anaclerio in avanti, chiudono bene gli spazi. Anzi, è proprio della Virtus Bitritto la prima azione pericolosa: Troccoli converge dalla sinistra e calcia, con la risposta a pugni uniti di Vurchio. Gli avanti cerignolani sono molto spesso colti in fuorigioco dal secondo assistente (in alcuni casi di dubbia valutazione) e solo dopo la mezzora Lella esce con perfetto tempismo su Amoruso, lanciato in profondità da Lasalandra. Al 37′ un morbido cross di Borrelli trova pronto allo stacco, debole però, dello stesso Lasalandra. Si chiude così un primo tempo avaro di grandissime emozioni.

La ripresa si apre con l’espulsione per doppia ammonizione del difensore barese Di Virgilio (54′): il Cerignola prova ad approfittarne subito, ma Lella si disimpegna bene sulla conclusione da fuori di Gabriele Grieco e successivamente su Flavio Amoruso. I biancoverdi non sembrano soffrire l’inferiorità numerica, tuttavia un tambureggiante ultimo quarto d’ora degli ofantini mette via via alle corde gli avversari. Minuto 82: Dipasquale in sponda aerea gira la sfera per Lasalandra, il cui destro al volo si insacca all’incrocio dei pali per il vantaggio gialloblu. Sbloccato il risultato, l’Audace non rallenta e, tra l’88’ ed il 90′, il portiere della Virtus Lella si esalta in due circostanze: prima alzando in corner la testata di Dipasquale, poi toccando con la punta delle dita il sinistro a giro di Monopoli, che sbatte sul palo. Nel terzo dei quattro minuti di recupero, Monopoli si guadagna un calcio di rigore: dal dischetto Schiavone spiazza Lella, per il 2-0 finale. Poi, spazio alla tanta gente scesa sul prato del “Monterisi” a festeggiare tutti i protagonisti di una nuova splendida annata, con un buffet offerto da società e tifoseria organizzata. Domenica prossima, in casa dello Sporting Ordona, l’ultimo impegno di questo torneo di Promozione: obiettivo terminare con lo zero nella casella delle sconfitte il secondo campionato consecutivo.

AUDACE CERIGNOLA-VIRTUS BITRITTO 2-0

Audace Cerignola: Vurchio, Grimaldi, Monopoli, Ciano (77′ Colucci A.), Borrelli, Grieco Gabriele (83′ Conte), Russo (70′ Fiorino), Schiavone, Dipasquale, Lasalandra, Amoruso F.. A disposizione: Marinaro, Casale, Amoruso D., Cappellari. Allenatore: Massimo Gallo.

Virtus Bitritto: Lella, Masotti, Altamura, De Francesco, Iurlo, Di Virgilio, Porrelli (61′ Trimigliozzi), De Giosa, Anaclerio (77′ Caldarola), Troccoli, Losacco. A disposizione: Ranieri, Terrevoli, Racanelli. Allenatore: Angelo Sisto (squalificato).

Reti: 82′ Lasalandra, 93′ Schiavone (rig.).

Ammoniti: Russo, Schiavone, Amoruso F. (AC); De Francesco, Di Virgilio, Porrelli (VB). Espulso: Di Virgilio (VB) al 54′ per doppia ammonizione.

Angoli: 12-1. Fuorigioco: 11-3. Recuperi: 1′ pt, 4′ st.

Arbitro: Vittoria (Taranto). Assistenti: Fortunato-Peschechera (Barletta).

CLASSIFICA ALLA VENTINOVESIMA GIORNATA

Audace Cerignola 81; Sporting Ordona 54; Madre Pietra Apricena, Canosa 46; Ascoli Satriano, Modugno (ex Nuova Molfetta) 44; San Marco, Rinascita Rutiglianese 42; Fortis Altamura 40; Reali Siti 38; Real Noci 36; Polimnia 35; Monte Sant’Angelo 34; Virtus Bitritto 31; Giovinazzo 26; Quartieri Uniti Bari 2 (-1).

CONDIVIDI
  • meggh

    ragazzi o aspettato a fine stagione per dire una cosa
    lanotiziaweb non ce paragone co gli altri
    stanno a tutte le partite e larticolo lo scrivono chi vede la partita non come è quello che copia
    brav a tutt quand