Grande prestazione della Fertech Ecolav Olimpica che battendo Ostuni si qualifica alla fase successiva di questo durissimo e bellissimo campionato. Dopo tante vicissitudini la squadra del presidente Saracino centra l’obbiettivo stagionale e porta i colori cerignolani a sfidare la corazzata Nardò domani in una partita secca. Nardò è la squadra che ha dominato il campionato e sulla carta è la superfavorita per la vittoria finale, ma la squadra di Cerignola metterà in campo tutte le energie e le risorse di cui è in possesso per vendere cara la pelle. Grande spettacolo di pubblico ieri al paladileo, pubblico che come sempre ha risposto presente ogni volta che è stato necessario. Coach Gesmundo manda in campo una squadra motivata e preparata cosi l’Ostuni resiste praticamente un quarto. Dopo è spettacolo Olimpica con le giocate di Darby, gli assist di Teofilo, le penetrazioni di Barreiro e la difesa arcigna di Bacchini, Degiorgio ed Altamura impegnato ad arginare l’americano Griffin. Momenti di grande commozione all’uscita dal campo di Mimmo Morena (la sua ultima partita?) con il Paladileo tutto in piedi ad applaudire un campione nel campo e fuori. Il finale è tutto una festa con gli under in campo e con l’esordio in C di un altro prodotto del vivaio dell’Olimpica Andrea Dinoia classe 2000.

Stagione difficile ma ugualmente esaltante per il gruppo “OLIMPICA” che ormai da anni fa delle difficoltà il motore per andare avanti e anche quest’anno è riuscito nell’impresa di entrare nei playoff, risultato storico per la società cerignolana. Domani previsto esodo in massa dei tifosi dell’Olimpica a Nardò tutti consapevoli che sarà comunque una festa per tutti coloro che hanno fatto grande questa società.

OLIMPICA 84 CESTISTICA OSTUNI 58

Darby 28, Barreiro 13, De Giorgio 8, Teofilo 13, Vuovolo 3, Bacchini 9, Okon 7, Altamura 3, Russo, Dinoia.

CONDIVIDI