E’ una di quelle notti di Basket che difficilmente verranno dimenticate, soprattutto per le emozioni che ha lasciato: la finale playoff della Serie C Silver sarà fra Allianz Udas e Diamond Foggia. La concomitanza delle partite di semifinale ha tenuto con il fiato sospeso le tifoserie delle due formazioni, giunte in forza per sostenere i loro beniamini. I biancazzurri di Luigi Marinelli erano in trasferta in casa della Sunshine Vieste, che aveva le carte per mantenere imbattuto il proprio campo: l’inizio dei “cannibali” è assolutamente positivo, con un importante minibreak grazie a Malat e Tredici, che unitamente a Serazzi, Voss e Marchetti regalano un bel gioco ed una ottima copertura difensiva. Vieste è colta di sorpresa restando spiazzata, e primo quarto chiuso 16-23. Nel secondo, gli ofantini prendono un consistente vantaggio con i garganici a ridurre sul -7, ma Marchetti e Tredici in attacco sono micidiali e quest’ultimo ai rimbalzi fa un figurone pazzesco: all’intervallo Vieste-Allianz 27-48. Contemporaneamente, dalla radio giungeva la prima sorpresa clamorosa: la Diamond Fg a Nardò chiudeva il primo tempo avanti 30-38; i salentini giocano un primo tempo sottotono, i dauni ci credono di più e con un grande cuore credono nell’impresa. Ricominciano le partite ed a Vieste i padroni di casa tentano di riportare il vantaggio dalla loro parte: l’attacco udassino con uno strepitoso Malat dice no, con una serie di triple spettacolari che negli ultimi due tempi portano l’Allianz Udas a chiudere definitivamente per 72-82.

L’attesa si sposta immediatamente a Nardò, dove i leccesi sono costretti a subire il ritorno della formazione di Vigilante, che chiude la pratica nell’ultimo minuto di gara, ammutolendo il pubblico del “Pasca” che sperava in un esito diverso come forse da pronostico della vigilia. Dunque, sarà tutta in provincia di Foggia questa attesa finale, che avrà luogo il 16 aprile al Pala “Dileo” di Cerignola: per la prima volta la Capitanata, con due sue società, sarà palcoscenico di un evento irripetibile ed emozionante per la loro storia.

CONDIVIDI