Un weekend fondamentale per il raggiungimento dei rispettivi obiettivi: celebrata sabato scorso la promozione in serie C della Fmi Shop Pallavolo Cerignola, restano tre le formazioni cerignolane impegnate nei campionati di volley. In serie B2 femminile, la Cav Libera Virtus torna a giocare in casa (ultima uscita lo scorso 13 marzo) per ricevere l’Accademia Benevento nella 23ma giornata: una partita da non fallire per il team allenato da Michele Drago e Cosimo Dilucia, perché c’è la grossa opportunità -col fattore campo a favore- di conquistare il matematico accesso ai playoff. Le virtussine sono terze e vantano sei lunghezze di vantaggio sull’Assitec 2000 Sant’Elia, in quarta piazza e che resteranno alla finestra anche in questo turno, dopo il riposo della settimana precedente: con un successo pieno domenica (ore 18, ingresso gratuito), basterebbe un altro punto per assicurarsi la partecipazione agli spareggi promozione. La Libera Virtus è tornata a gioire in trasferta a Montescaglioso e, con l’ambizione di allungare l’imbattibilità stagionale del palazzetto amico, non vuole lasciare nulla di intentato al cospetto di un avversario tranquillo ma di certo non dimesso. L’Accademia Benevento infatti, forte del settimo posto con 24 punti, ha già acquisito la salvezza, tuttavia proverà a fare il colpo grosso in casa delle ofantine: il coach Ruscello punterà su Ferrone, Postiglione, Dell’Ermo e Ulaj per il giusto mix fra esperte e giovani, che tante soddisfazioni ha regalato recentemente alle campane. Sestetto base anche per le gialloblu, con Martilotti, Carlozzi ed Angelova pronte a metter giù palloni per tagliare il traguardo stabilito ad inizio stagione.

Quart’ultimo turno anche nel torneo maschile, con l’Iposea Udas di scena in Salento, ospite del Gapvolley Acquarica Taviano: i ragazzi del duo Castellaneta-Ferraro, prevalendo nettamente nel derby con il Volley Capitanata, sono riusciti a riprendersi la seconda posizione in solitaria, staccando le rivali Marigliano e Snav Folgore Massa. Per raggiungere l’obiettivo però, i biancazzurri non devono abbassare la guardia, anche in virtù di un calendario piuttosto impegnativo da qui alla fine: il temperamento mostrato contro i cugini foggiani ha confermato le qualità di un gruppo molto ben amalgamato e tecnico. Trasferta difficile quella leccese, perché Taviano è alla ricerca di punti per la permanenza diretta: gli accorgimenti strada facendo hanno portato indubbiamente i loro frutti, con la squadra che ha scalato posizioni in graduatoria, ora ottava a 28 punti, a +6 dalla zona pericolo.

In serie D femminile, è ancora in gioco la Dilillo Libera Virtus, che stasera (ore 20, al Palavolley) riceve la Tecnoswitch New Volley Ruvo nella gara d’andata della fase 2 dei playout. La compagine guidata da Lino Pollo, superato lo scoglio Pallavolo Gioia nel primo turno, cercherà di ripetersi contro le murgiane, già incontrate nella regular season. I precedenti sono sfavorevoli alle giovanissime gialloblu, che però sembrano in netta ascesa in base alle ultime prestazioni e cercheranno di ribaltare a proprio favore il pronostico.

CONDIVIDI