Si concluderà domani il campionato di Promozione 2015/2016: l’Audace Cerignola, regina incontrastata della stagione, si recherà ad Ordona per affrontare lo Sporting. Sarà il quarto confronto fra le due formazioni, con due vittorie ofantine (entrambe nei quarti di coppa Italia) ed un pareggio a reti bianche nella sfida d’andata al “Monterisi”. Non mancano i temi di interesse per una partita che non sarà disputata al piccolo trotto: da una parte gli uomini di Massimo Gallo vogliono aggiungere un’altra tappa alla serie di imbattibilità, dall’altra la compagine dei Cinque Reali Siti (già in finale playoff) vuole impreziosire il suo secondo posto con una vittoria di prestigio. I gialloblu domenica scorsa hanno salutato il pubblico amico superando 2-0 la Virtus Bitritto, esplicitando ancora una volta la propensione alla determinazione e alla voglia di successi, con qualunque avversario malgrado i giochi già chiusi da tempo. Come ribadito da più voci nel clan cerignolano, non ci si vuole fermare per aggiornare sempre più a lungo i record che l’Audace sta demolendo settimana dopo settimana, ed all’orizzonte, c’è la “supercoppa” di categoria con la vincente del girone B a chiusura di una nuova annata scintillante. I ventisette punti di scarto rispecchiano il dominio delle “cicogne” dalla prima all’ultima giornata, con i prossimi avversari che però hanno tenuto fede ai pronostici della vigilia, inserendosi e partendo in pole position per l’appendice post regular season. Qualche incognita sulla formazione per il tecnico Gallo: sicuri assenti gli squalificati Russo e Flavio Amoruso, da valutare le condizioni di Colangione e Morra, i cui problemi fisici ne hanno impedito la presenza con il Bitritto. Appare quindi difficile provare a snocciolare i possibili titolari: tutti sono sulla corda per scendere in campo ed ottenere un nuovo risultato positivo.

Sono 54 i punti in classifica dello Sporting Ordona, con uno score complessivo di quindici vittorie, nove pari e cinque sconfitte; 59 gol fatti e 33 subiti. L’undici di Matteo Zito non perde da otto gare e nelle ultime cinque ha riportato solo affermazioni: un cammino che ha portato l’Ordona a sbaragliare la concorrenza delle altre aspiranti alla piazza d’onore. I rossoblu possono contare sul capocannoniere del girone A, Fabio D’Introno, autore di 19 centri stagionali e che cercherà di confermarsi sul trono dei bomber. E’ comunque un ottimo organico quello dello Sporting, in cui si ritrovano elementi del calibro di Stango, Costa, Balletta, Magaldi e Mascia: un altro giocatore di punta e grande ex, Maurizio Piscopo, sarà invece indisponibile perché fermato dal giudice sportivo. Calcio d’inizio al “Comunale” alle ore 16, con la direzione di gara affidata al sig.Insanguine Mingarro della sezione di Barletta.

CONDIVIDI