Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dell’Assessore all’Ambiente, Antonio Lionetti, circa gli ultimi sviluppi riguardanti l’inceneritore di proprietà di Eta, nei pressi di Borgo Tressanti. Di seguito il documento completo.

Oggi, io e il Sindaco Franco Metta, abbiamo firmato l’esposto per segnalare alla Autorità Giudiziaria gli ultimi fatti accaduti inerenti l’inceneritore dei rifiuti sito a Borgo Tressanti. Domani mattina sarà nelle mani del Procuratore della Repubblica di Foggia. Chiediamo puntuali riscontri alla Procura sugli ultimi gravi rilievi dell’Arpa e sulla diffida inviata a ETA s.p.a. dalla Provincia di Foggia. Laddove dovessero rinvenirsi ipotesi di reati, auspichiamo le adeguate punizioni nei confronti dei colpevoli individuati, fermo restando la volontà espressa di costituirsi parte civile per il risarcimento di tutti i danni morali e materiali subiti e subendi dal Comune di Cerignola.

A giorni avremo anche una dettagliata relazione dell’Avvocato amministrativista, che indicherà il percorso da intraprendere per tutelarsi nei confronti di ETA s.p.a. circa le autorizzazioni ottenute e in corso di ottenimento all’esercizio della attività di incenerimento. Quanto promesso è stato fatto! L’Amministrazione Metta dimostra di essere risoluta e determinata a salvaguardare il territorio comunale e a tutelare la salute dei cittadini. Non si retrocede di un millimetro rispetto agli impegni presi in campagna elettorale. Terremo costantemente informati i cittadini sulle evoluzioni dei procedimenti penali e amministrativi che saranno avviati.