Cerignola, 25 aprile 2016: 71° Anniversario della Liberazione. Una ricorrenza commovente, nonostante la pioggia giunta a sfregiare un evento tanto importante. Due diversi momenti durante la giornata: la mattina, con il Sindaco che ha raggiunto il porticato del Municipio dove  ha salutato le associazioni dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Croce Rossa Italiana e la Banda musicale cittadina. Di qui, il corteo di automobili per giungere a rendere omaggio a Teodato Albanese, Martire delle Fosse Ardeatine, alle 11 vittime civili, ai caduti della I Guerra Mondiale in Corso Garibaldi, ai Caduti di  Valle Cannella, e ai caduti del Mare Egeo. Alla  commemorazione, organizzata dall’amministrazione, anche una rappresentanza del Dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola, il  Vice Sovrintendente della Polizia di Stato Michele Di Giulio, Medaglia di Bronzo al Valor Civile.

Secondo e più toccante momento, nel pomeriggio, organizzato dall’ANPI Cerignola “Pasquale Specchio”, sotto la guida di Vincenzo Colucci, ha visto un Corteo Antifascista ritrovarsi davanti alla villa comunale, intorno alle ore 18:00, per poi proseguire poco più tardi con la lettura pubblica di alcuni scritti partigiani, ad opera di giovani associati, e la deposizione di una ghirlanda presso la lapide commemorativa di Teodato Albanese. E dal profilo facebook dell’associazione cerignolana giungono le parole di ringraziamento: «L’Anpi di Cerignola ringrazia tutti i cittadini e le cittadine che nonostante il tempo impervio hanno voluto partecipare al nostro corteo di questa sera che ha voluto rimettere al centro i valori della Resistenza e della lotta partigiana in questo 25 Aprile. Un grazie sincero anche alle istituzioni che si sono rese presenti: l’eurodeputata Elena Gentile e i consiglieri comunali Dalessandro, Mirra e Moccia. Buon 25 Aprile a tutti».