La neopromossa Costruzioni Papa Altino non fa sconti e sbanca il pala “Dileo” di Cerignola, infliggendo lo 0-3 alla Cav Libera Virtus (13-25; 16-25; 22-25 i parziali): per le ofantine si tratta del primo stop interno stagionale. Formazioni tipo per entrambe le squadre, Drago si affida alla diagonale Altomonte-Carlozzi; Martilotti ed Angelova laterali; Tralli e Piemontese centrali, più Tribuzio libero. Di Rocco risponde con: Calista in regia ed Orazi opposto; Spagnoli e Robazza martelli; Montechiarini e Mancini sottorete e Ballarini in difesa. Parte forte Altino, con uno 0-3 che costringe immediatamente Drago al timeout, ma le sue ragazze commettono numerosi errori, tant’è che è 1-8 al primo stop tecnico. Le ospiti allungano ancora (3-11), perché le padrone di casa stentano a proporsi con convinzione: Spagnoli passa sul muro per il 6-16 e la capolista esibisce anche una difesa davvero notevole. Il passivo diventa enorme (8-21), così è Mancini a chiudere un set dominato dalle abruzzesi. In avvio di seconda frazione, 4-1 per una Libera Virtus che sembra essere entrata in partita grazie ad una Piemontese attivissima specie a muro ed il margine tiene all’interruzione tecnica (8-5). Un muro di Montechiarini vale il pari 9 e le rossoblu, sornione, si portano sul 10-15 offrendo soluzioni di grande livello e diversità di scelte operate da Calista. La subentrata Delfino (in luogo di Robazza) fa scappar via la Costruzioni Papa sul 12-19, mentre nelle locali c’è Minervini al posto di Altomonte: Altino non soffre e mette in cassaforte il doppio vantaggio.

Nel terzo periodo, in campo Nuovo e Valecce fra le gialloblu col ritorno di Altomonte al palleggio (nel primo set c’era stato spazio anche per Albanese). Dall’altra parte Orazi sale in cattedra e la formazione di Di Rocco sembra viaggiare tranquilla, anche se la Cav reagisce con orgoglio, con Angelova a siglare l’8-6. Un attacco out di Carlozzi segna il 10 pari, Montechiarini ferma Martilotti ed è sorpasso (10-11); l’attaccante calabrese prova a tenere incollata Cerignola, solo che Delfino la ricaccia indietro (13-16). Il sestetto virtussino resta lì, ma non riesce a completare la rimonta, a causa della solidità delle teatine e con una Montechiarini in grande spolvero: le ofantine cancellano due match point fino al 22-24, poi la fast di Mancini chiude il match.

Altino dimostra una volta ancora la superiorità manifestata nel girone, per la Cav invece una battuta d’arresto indolore, con la qualificazione ai playoff acquisita da un paio di settimane. Il team cerignolano arriverà agli spareggi promozione da terza classificata, come già si presumeva anche prima della sfida contro la regina del gruppo H: sabato prossimo a Minturno si concluderà la regular season.

Ecco il tabellino della Cav Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Altomonte, Carlozzi 3, Martilotti 11, Angelova 4, Tralli 6, Piemontese 5, Albanese 1, Minervini, Nuovo 1, Tribuzio (L1), Valecce (L2).

CLASSIFICA ALLA VENTICINQUESIMA GIORNATA

Costruzioni Papa Altino 60; Due Principati Baronissi 53; Cav Libera Virtus Cerignola 46; Assitec 2000 Sant’Elia, Givova Scafati 40; Pallavolo Minturno 33; La Mimosa Teatina Chieti 25; Accademia Benevento 24; Fiamma Torrese 23; Centro Kos Potenza 22; Severiana Montescaglioso 13; Volare Olimpia Benevento 2.

CONDIVIDI