Franco Metta annuncia una serie di iniziative, a partire dalla festa del 2 giugno, incentrate intorno alla figura di Peppino Di Vittorio. Un percorso che condurrà fino alle celebrazioni del 2017, a 60 anni dalla sua morte. Di seguito la nota.

Il Sindaco Metta, intervenendo alla celebrazione del PRIMO MAGGIO, ha annunciato che in occasione del 2 Giugno, Festa della Repubblica e della Sua Costituzione, la Amministrazione Comunale incentrerà le proprie iniziative sul contributo offerto alla redazione della carta fondamentale della Repubblica dall’unico costituente cerignolano, Peppino Di Vittorio.

Saranno diffusi ed illustrati alle scuole, alle associazioni culturali e sociali, alla cittadinanza, i contributi che il nostro Concittadino offri’ alla elaborazione della Carta Costituzionale, partecipando ai lavori della terza sottocommissione costituente. Inizierà un percorso di recupero e valorizzazione di ogni attività , sindacale, politica, costituente, sociale del Nostro Peppino.

Il murale, eretto in suo onore e sciaguratamente distrutto, sara’ recuperato, restaurato e riallocato in diversi e significativi luoghi della Citta’. Con la supervisione e il contributo artistico del suo ideatore e realizzatore Maestro ETTORE DE CONCILIIS. Con il quale il Sindaco Metta si e’ incontrato la settimana scorsa e dal quale ha acquisito la piu’ entusiastica ed incondizionata disponibilità.

Una asilo nido comunale sarà intitolato alla figlia di Peppino, Baldina Di Vittorio. Casa Di Vittorio e il suo patrimonio librario troveranno una collocazione degna nel nuovo PALAZZO DEI SAPERI (ex-Tribunale). L’itinerario delle iniziative culminerà il 3 novembre 2017, in occasione dei 60 anni dalla morte del grande Cerignolano.

  • madonn

    chi ce lo doveva dire a noi che metta si metteva a ricordare divittorio, la chitarr francees man all’abbruzzes