Un finale che nemmeno il più grande autore di romanzi gialli avrebbe mai pensato di scrivere: per l’Allianz Udas arriva una vittoria pesante all’esordio nel minitorneo per la promozione in Serie B. I biancazzurri allenati da Luigi Marinelli hanno battuto al termine di una rimonta spettacolare la Virtus Pozzuoli per 70-68. L’inizio della gara è di marca campana, con Lewis e Pekic ad infilare un 6-12 di tutto rispetto, ma i padroni di casa con i suoi soliti noti ci mettono un po’ prima di ingranare la marcia giusta, ed al primo quarto sono sotto 13-18. Nelle prime fasi del secondo periodo, con Cipri arriva il -2, ma gli ospiti con Longobardi e Loncarevic piazzano un +13 che ammazzerebbe chiunque: Serazzi e Malat arrivano fino a 7 punti di distacco, tanto da chiudere all’intervallo lungo sul 32-39. In avvio del secondo tempo i campani allungano, arrivando a conseguire il massimo vantaggio di 17 punti (32-50) e per i “cannibali” il momento è assai difficile, ma la tifoseria incita i propri beniamini poiché sicuri di poter compiere l’impresa. Una gomitata di Lewis su Serazzi fa imbufalire la panchina udassina, nonostante ciò la Virtus non molla e continua a controllare con autorità la sfida ed alla penultima sirena è avanti di 10 (56-66). Sono decisivi gli ultimi 3′ dell’ultimo quarto, per sancire una pazzesca rimonta che porta le firme di Tredici, Marchetti, Malat e soprattutto Serazzi: proprio il capitano a 4 secondi dalla fine sul 68 pari, si incarica del canestro decisivo che infila la retina alla sirena e fa esplodere la gioia dell’intero pala “Dileo”, mentre un gelo autentico avvolge i puteolani, beffati in maniera atroce. Comincia così nel migliore dei modi questa avventura, con poco tempo per riposare perché bisogna pensare già alla trasferta di Teramo, sconfitto all’esordio da Cefalù per 83-46.

CLASSIFICA PLAYOFF PROMOZIONE (GIRONE C) ALLA PRIMA GIORNATA

Zannella Cefalù, Allianz Udas Cerignola 2; Virtus Pozzuoli, Bk 2015 Teramo 0.

CONDIVIDI
  • Udasssssino

    Amala pazza Udas amala